Rotastyle

Gianni Gibellini, Presidente EFI (Parte 3 di 6)

Mai come quest’anno Tanexpo ha visto presente a Bologna un così alto numero di rappresentanti delle Istituzioni e della classe politica: dal Sottosegretario alla Giustizia Gennaro Migliore al Governatore dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini, dalla Presidente della XII Commissione del Senato Emilia Grazia De Biasi alla relatrice del DdL AS1611 Giuseppina Maturani, ai Senatori Stefano Vaccari e Luigi Gaetti, tutti hanno voluto testimoniare come, finalmente, vi sia grandissima considerazione nei confronti delle tante problematiche che affliggono il nostro settore e che, di conseguenza, penalizzano e creano disagi e difficoltà all’intera collettività. Un segnale forte, che trae origine anche dall’attenzione e dall’impegno con cui il Governo Renzi dimostra di voler presto arrivare ad una riforma tanto agognata quanto inutilmente attesa da molti anni. E guardiamo al futuro con ottimismo, forti anche delle parole pronunciate durante l’inaugurazione dalla Presidente De Biasi che, preannunciando tempistiche incoraggianti e stigmatizzando azioni lobbistiche di disturbo messe in atto da alcuni soggetti, ha ricordato che “a decidere è il Parlamento” e che “la riforma si farà”!

Non è certamente questa la sede per attribuire meriti e responsabilità, ma credo siano sotto gli occhi di tutti l’immobilismo, l’inettitudine e l’incapacità di chi nel passato avrebbe dovuto rappresentare e tutelare gli interessi dell’imprenditoria funeraria privata e ha invece preferito adagiarsi in uno status quo che magari ha portato qualche tessera in più, ma che ha anche generato la confusione e il caos che tanto male hanno fatto e continuano a fare alla nostra categoria. A voi trarre, ragionando su questo, le opportune conclusioni! Anche gli ultimi avvenimenti di cronaca hanno dimostrato l’urgenza e la necessità di procedere ad una radicale azione di moralizzazione per il nostro comparto. Ovunque siano stati compiuti i necessari controlli sono state evidenziate situazioni di irregolarità sul fronte dell’acquisizione dei servizi e sul personale impiegato per lo svolgimento degli stessi. E siamo convinti che, se dovesse essere attuata la riforma fiscale prevista nel DdL Vaccari, ottimi risultati potranno essere raggiunti anche nella lotta all’evasione!
Tornando a Tanexpo 2016, ritengo che un deciso plauso vada rivolto agli Organizzatori: nonostante l’assenza di molti così detti “grandi nomi”, per altro sostituiti in maniera eccellente da competitori di altri Paesi, la rassegna ha polverizzato ogni precedente record in termini di presenze dimostrando come, a fronte di una offerta attuale e di qualità, il comparto funerario internazionale sappia reagire adeguatamente ad una crisi economica e finanziaria che spesso viene utilizzata come pretesto. Abbiamo visto proposte eccellenti in tutte le filiere rappresentate e gli spazi lasciati liberi dai produttori italiani sono stati immediatamente occupati, e bene, da aziende straniere.
Tanexpo si accinge adesso ad intraprendere una nuova, affascinante avventura: Miami Funer, dal 14 al 17 marzo 2017, per promuovere nell’America del Nord e del Sud il prodotto internazionale di qualità. Noi ci saremo: è una iniziativa che sosterremo così come abbiamo fatto per la rassegna bolognese, l’esposizione specializzata più prestigiosa e più importante al mondo, e per la quale rivolgiamo all’amico Alberto Leanza il più caloroso “in bocca al lupo”!


Biemme Special Cars

Abbattitore Salme - Coccato e Mezzetti

GIESSE

GEM MATTHEUS - Creamazinoe animale

GIESSE - Risarcimento Danni

Rotastyle - L'arte del prezioso ricordo

STUDIO 3A - Risarcimento Assicurato SRL

Infortunistica Tossani

Alfero Merletti - Studio Legale

Scrigno del Cuore

FIAT_IFTA

Oltre Facebook