LA VOLVO S80 AUTOFUNEBRE

Una vichinga che ha conquistato la pianura padana

Uno dei tanti tratti caratteristici degli italiani, secondo gli stereotipi con i quali vengono spesso rappresentati, è quello di non restare insensibili al fascino delle scandinave, e delle svedesi in particolare, che numerose scendono nel nostro Paese alla ricerca di conquiste gratificanti e di amori appassionati.

È accaduto anche alla svedese della quale vi vogliamo parlare, la Volvo S80 Autofunebre firmata Pilato, che, in soli due anni (tanto è il tempo trascorso da quando l'Azienda di Nervesa della Battaglia la ha riproposta sul mercato italiano), ha saputo far breccia nel cuore di molti Impresari con il suo charme, con la sua elegante rappresentatività, con le sue eccellenti prestazioni, con l'ampio consenso riscontrato presso la Clientela.

Abbiamo voluto verificare direttamente questo grande successo, andando ad incontrare alcuni dei fortunati possessori di questo prestigioso modello di auto funebre. Ci siamo limitati ad una area geografica ristretta, la pianura padana, anche se la Volvo S80 Autofunebre ha fatto innamorare di sé un po' tutta l'Italia.

Il risultato della nostra indagine lo troverete nelle pagine a seguire. Infatti chi ha acquistato l'auto ha sottolineato il suo gradimento. Ma, a dimostrazione che la Volvo S80 di Pilato è un modello "fortunato", vi dobbiamo svelare una piccola curiosità: nonostante i preventivi accordi con gli Impresari, ci è capitato spesso di non poter fotografare l'auto perché, molto richiesta dalla clientela, era sempre impegnata nello svolgimento di un servizio!
 
Roberta Balboni

IMPRESSIONI STRADA FACENDO

GUSBERTI - Marcaria (MN)
"Da oltre cinquant'anni Pilato è il nostro fornitore di autofunebri. Il nuovo modello Volvo, acquisito da circa un anno, è molto apprezzato per gli interni spaziosi, per il motore potente, per la classe e l'imponenza. E i nostri clienti lo hanno promosso a pieni voti".



LANDRIANI - Abbiategrasso (MI)
"La Volvo S80 è unica per la linea elegante, gli interni confortevoli, la minima rumorosità del motore".



MARCHINI & ROVESCALA - San Nazzaro de' Burgondi (PV)
"La gente spesso vede l'auto funebre per quello che è: semplicemente un mezzo di trasporto per feretri. Spesso ad un funerale non sa distinguere un nuovo modello da uno meno recente. Con la Volvo S80 non è stato così: i nostri clienti la richiedono espressamente, per non omologarsi, per rompere uno schema, per privilegiare l'eleganza e l'impatto visivo d'effetto. Ma, al di là dell'estetica, la vettura ha altri pregi: il vano di carico più alto e i sedili posteriori con le dimensioni di una berlina di lusso, che ci permettono di ospitare, durante i cortei a piedi, eventuali parenti che per difficoltà di deambulazione non potrebbero seguire il funerale".



LAVETTI - Verdello (BG)
"La Volvo S80 ha molti pregi. Fra questi la presenza di cinque posti nell'abitacolo, come nella originale auto di serie, e il cambio automatico, che ovvia il problema di quello manuale nell'adeguamento dell'andatura del corteo funebre con giochi di acceleratore non sempre riusciti. Senza dimenticare il piano di carico estraibile con telecomando, il carrello ad aggancio magnetico, che consente una più agevole operazione di carico/scarico del cofano e, in caso di trasporto, l'ottima insonorizzazione e la motoristica, che assicurano un elevato confort. Molto buone anche le rifiniture dell'abitacolo, e di ottima qualità le guarnizioni dei cristalli laterali e del lunotto posteriore. L'originalità, l'estrosità e la difesa delle idee di carrozzerie che, come Pilato, hanno posto un marchio indelebile nel settore dei servizi funebri, risultano di primaria importanza per noi, perché ci aiutano a migliorare l'immagine delle nostre aziende".

Biemme Special Cars

Abbattitore Salme - Coccato e Mezzetti

GEM MATTHEUS - Creamazinoe animale

Rotastyle - L'arte del prezioso ricordo

STUDIO 3A - Risarcimento Assicurato SRL

GIESSE

Infortunistica Tossani

Alfero Merletti - Studio Legale

Scrigno del Cuore

Tanexpo, 7.8.9 aprile 2022