Rotastyle

Tutto il mondo della funeraria si incontra a TANEXPO

L’appuntamento con la fiera delle onoranze è a Bologna da giovedì 4 a sabato 6 aprile.

Ancora una volta i migliori marchi del settore sono pronti per dare il benvenuto in fiera a Bologna a vecchi e nuovi clienti per presentare loro di persona mille novità e una ricchissima gamma di prodotti e servizi innovativi per la professione.

Qualità, artigianalità, design, innovazione e tecnologia sono le parole chiave di questa edizione di TANEXPO che, come sempre, metterà in mostra il meglio per la cerimonia e gli spazi cimiteriali in una vetrina senza eguali, sempre in grado di meravigliare.

E per lasciarsi stupire e ispirare, a Bologna come sempre si danno appuntamento imprese e buyer da tutta Italia e dai cinque continenti, per vivere l’esperienza irripetibile della fiera internazionale numero uno che tutto il mondo ci invidia.
TANEXPO, infatti, da sempre mette in scena un’offerta qualitativamente e stilisticamente incomparabile in cui le aziende esprimono il massimo impegno per mostrare al mondo le creazioni più preziose e originali, frutto del lavoro dei più qualificati mastri artigiani e artisti creativi, vero tesoro del nostro settore.

Anche in questo numero di OLTRE Magazine continuiamo a darvi alcune anticipazioni con gli ormai attesissimi focus di Aspettando TANEXPO, attraverso i quali scoprire le proposte e le nuove idee che potremo toccare con mano in fiera ad aprile. La raccolta completa delle preview, insieme al catalogo delle aziende che vi aspettano a Bologna, è sempre disponibile online su
www.tanexpo.com.
TANEXPO si preannuncia ancora una volta un evento imprescindibile per restare al passo con le novità e gli strumenti più all’avanguardia per la professione.
In fiera, per la prima volta,
TANEXPO Tech, uno spazio completamente dedicato alla tecnologia applicata al settore, dove potremo conoscere, direttamente dalla voce delle aziende, dispositivi e applicativi software sviluppati per ottimizzare significativamente l’attività dell’impresa e la gestione del funerale, dall’organizzazione della cerimonia alla condivisione della memoria da parte della famiglia.

Ritornerà poi la formazione di TANEXPO Education per fornire un supporto concreto alle imprese che desiderano accrescere la propria preparazione per evolvere verso modelli al passo con i tempi. I workshop, sul tema “La Funeraria di oggi e di domani: nuove modalità, nuovi linguaggi, nuovi strumenti per l’impresa moderna.” daranno la possibilità ai partecipanti di acquisire nuove competenze attraverso l’expertise dei migliori professionisti internazionali che si avvicenderanno durante le prime due giornate di manifestazione. Programma, temi e relatori sono dettagliati nelle prossime pagine e sono consultabili, sempre aggiornati, sul sito della manifestazione dal quale è possibile iscriversi.

TANEXPO si aprirà giovedì 4 aprile con un interessante confronto sul sistema cimiteriale attuale e nuove stimolanti prospettive per il futuro a cura di SEFIT che, nella “Plaza” del padiglione 22, vedrà l’intervento dei maggiori esperti e studiosi italiani. Il dettaglio degli argomenti della tavola rotonda nel box a pagina 7.

Nello spazio TANEXPO Plaza, aperto a tutti i visitatori, si alterneranno poi incontri e presentazioni tenuti da aziende e professionisti, dando vita ad un programma vario ed articolato che spazierà sui tanti argomenti di interesse per gli operatori, i quali avranno l’opportunità di ascoltare e partecipare con quesiti e osservazioni per un confronto attivo e costruttivo. Il programma degli incontri sarà pubblicato sul sito della manifestazione e consultabile in loco.

La Plaza sarà poi cornice della cerimonia di premiazione dei TANEXPO Awards, il concorso che assegnerà l’ambito riconoscimento alle aziende espositrici che si distinguono per Innovazione, Qualità e Design, Comunicazione, Sostenibilità Green, Best Stand Experience e Tech.
Una giuria composta da esperti italiani e internazionali giudicherà i progetti e proclamerà i vincitori nel pomeriggio di venerdì 5 aprile.

In attesa di incontrarci a TANEXPO, tutti gli aggiornamenti su programma, protagonisti e iniziative sono sempre disponibili su tanexpo.com. Sul sito è inoltre possibile acquistare il biglietto di ingresso ad un prezzo ridotto rispetto alla biglietteria in fiera e/o validare il codice invito omaggio ricevuto dalle aziende e stampare il ticket di ingresso (da fare necessariamente online prima di arrivare in fiera).

LA TAVOLA INAUGURALE


La giornata di inaugurazione di Tanexpo 2024 si aprirà offrendo uno stimolante confronto sul sistema cimiteriale attuale, sospeso tra un passato in cui non può più riconoscersi e un futuro da costruire. Graditi ospiti saranno il Prof. Colombo, l’Ing. Fogli, il Dott. Dieni e, in rappresentanza di SEFIT, il settore funerario di Utilitalia che associa i cimiteri di alcune grandi e medie città d’Italia, la Dott.ssa Leotta e la Dott.ssa Santoro.

Oggi i cimiteri sono percepiti dal lato dei gestori soprattutto come un concentrato di difficoltà economiche e finanziarie per il mantenimento della loro struttura e per l’organizzazione della prestazione dei servizi, dal lato degli utenti come luoghi separati dalla città, quasi alla stregua di una periferia urbana trascurata.

E se invece fossero un patrimonio da portare alla luce?
Un patrimonio valoriale, se si pensa al ruolo fondamentale che il cimitero può svolgere, tramite la rappresentazione dei riti funebri, nell’elaborazione del lutto; un inestimabile patrimonio artistico che si ritrova, a volte, anche nei cimiteri più piccoli e poco frequentati d’Italia, e che concorre a comporre quel luogo valoriale in cui la comunità di riferimento può riconoscersi. Ma anche dal punto di vista più strettamente economico, i cimiteri possono essere visti come patrimoni non contenenti soprattutto passività.

Il punto cruciale di questa prospettiva è considerare i cimiteri come luoghi che riflettono i valori della comunità che rappresentano, come luoghi inclusivi, come luoghi dove si svolgono servizi alla persona. È questa la logica che si propone come mezzo di ispirazione per l’organizzazione dei cimiteri del futuro.
Alcuni semi sono già presenti in alcune normative regionali (come quella ad esempio della Regione Emilia Romagna che valorizza il patrimonio artistico dei cimiteri monumentali) e nel TU di riordino dei servizi pubblici locali n. 201/2022; alcuni invece necessitano di essere sviluppati in una legge nazionale di comparto che sia innovativa e in grado di portare i servizi cimiteriali ad un livello evolutivo che corrisponde all’odierno sentire, basta considerare il grado di industrializzazione che hanno raggiunto, la complessità della gestione cimiteriale e la richiesta di investimento in opere infrastrutturali del settore.

Questi temi saranno affrontati in un dibattito tra esperti toccando gli aspetti sociologici, antropologici, artistici, economici e normativi che riguardano i nostri cimiteri con l’intento di porre, laddove non ci sono ancora risposte, delle nuove prospettive per capire come i cimiteri possono imparare a dialogare con le proprie comunità per diventare un “patrimonio” di riferimento.
 
Alessandra Natalini

Biemme Special Cars

Abbattitore Salme - Coccato e Mezzetti

GIESSE

GEM MATTHEUS - Creamazinoe animale

GIESSE - Risarcimento Danni

Rotastyle - L'arte del prezioso ricordo

STUDIO 3A - Risarcimento Assicurato SRL

TANEXPO

Infortunistica Tossani

Alfero Merletti - Studio Legale

Himissyou - Comunicazione del Lutto

Scrigno del Cuore

FIAT_IFTA

Oltre Facebook