Tanexpo coming soon!

26.27.28 marzo 2020: sempre più vicina la data che il mondo funerario attende con entusiasmo e curiosità.

Ed eccoci nel vivo dei preparativi per Tanexpo che anche quest’anno metterà in mostra la vetrina più completa e ricca di tante novità di rilievo. Il gruppo degli Espositori cresce di giorno in giorno e allo stesso tempo si vanno sempre più delineando le proposte formative delle sessioni di TanexpoEducation volte a supportare le onoranze per evolvere verso un modello moderno di impresa, sempre più articolata e professionale.

Giovedì 26 marzo, Marina Sozzi, formatrice di lunga esperienza, guiderà i partecipanti nella progettazione della cerimonia funebre nella società contemporanea per rispondere alla richieste di altre culture, religioni e per un rito d’addio laico. (vedi focus sotto). Venerdì 27 marzo, Juan Pablo del Alcázar Ponce, esperto e consulente di noti marchi commerciali, fornirà gli strumenti chiave per attuare strategie di digital e social marketing per l’impresa. Chiuderà sabato 28 marzo Coleen Ellis, dagli Stati Uniti, insegnandoci perché e come meglio implementare una cerimonia di addio per gli animali domestici.

L’edizione 2020 sarà animata dal contest che vedrà i visitatori votare le aziende espositrici più all’avanguardia in tema di Innovazione, Qualità e Design, Comunicazione, Green e Miglior Stand. Il pubblico sarà inoltre coinvolto con la nuova iniziativa TanexpoGames, dove sarà possibile mettere in gioco le proprie abilità e vincere!

Appuntamento dunque a Bologna, dove tutto il nostro mondo imprenditoriale si incontra per condividere idee e novità frutto del grande impegno delle aziende che ogni volta superano se stesse per presentare in anteprima, proprio qui, le ultimissime creazioni: il meglio dell’eccellenza, dell’innovazione stilistica, sempre nel segno della qualità. Un’offerta superiore rispetto a quanto presente in ogni altro evento fieristico, una incredibile esperienza che ogni due anni si vive solo a Tanexpo! Per questo sono migliaia gli operatori del settore che giungono a Bologna dalle località più lontane della nostra bellissima Penisola, così come da tutto il mondo.

A tal proposito, sono numerose le delegazioni internazionali che hanno già annunciato la loro presenza in fiera: Scandinavia, Olanda, Polonia, Germania, tanto per citarne solo alcune per quanto riguarda l’Europa. Durante la recente partecipazione alla fiera statunitense promossa dalla NFDA (National Funeral Directors Association) svoltasi a Chicago lo scorso ottobre, abbiamo avuto conferma della visita di diverse ulteriori compagini provenienti da: Stati Uniti, Brasile, Ecuador e Messico. Sempre da oltreoceano arriverà anche ALPAR, l’Associazione Latino-americana dei Parchi Cimiteriali, che a Tanexpo terrà il proprio Consiglio Direttivo.  In breve: il top dell’imprenditoria funeraria, cimiteriale e di professionisti dell’import-export di tutto il mondo sarà in visita a Bologna.

Vogliamo dirvi che è veramente una festa e un privilegio ritrovarvi sempre tutti a Tanexpo e condividere con voi la bellissima atmosfera che si respira nei padiglioni. Ed è una soddisfazione che ci riempie di orgoglio quando dall’altra parte del mondo incontriamo tanti professionisti che tengono a dirci “io c’ero e tornerò anche la prossima edizione perché non c’è altra manifestazione al pari di quella italiana”, mostrandoci con fierezza le foto sul cellulare che li ritraggono in fiera a Bologna!

Segniamo quindi le date in agenda: 26.27.28 Marzo. Bologna. Ci vediamo lì!

Focus su: Organizzare funerali nella società plurale: la laicità e le altre culture

Giovedì 26 marzo
Come rispondi alla richiesta di una cerimonia laica o di altre religioni? Una giornata per acquisire nuove indispensabili competenze.
 A cura di Marina Sozzi
 
Obiettivi principali del workshop:
    1.    Offrire gli strumenti per costruire una cerimonia laica incentrata sulla figura del defunto e sulla personalizzazione del rito.
    2.    Mettere in grado gli operatori funerari di interagire correttamente con persone appartenenti ad altre culture.
    3.    Organizzare funerali di altre tradizioni religiose, anche in assenza di una approfondita competenza sulla cultura dell’interlocutore.

Gioved' 26 marzo 10.30 - 12.30 - RITO LAICO

Come dico addio se non sono credente? Nel contesto di secolarizzazione della nostra cultura, si percepisce ancora la mancanza, in Italia, di esperienze di rito laico in grado di facilitare i familiari nella costruzione della cerimonia funebre di un congiunto, incentrandola sulla memoria e sulla personalizzazione del rito.
Saranno presentate esperienze commemorative laiche esistenti in Italia, in Europa e negli Stati Uniti, illustrando come sia possibile costruire uno schema rituale. Sarà inoltre evidenziata la rilevanza del luogo e dei simboli da utilizzare.

Gioved' 26 marzo 14.30 - 16.30 - RITI INTERCULTURALI
La società plurale e multiculturale ci chiede anche di essere in grado di costruire un rituale per defunti di altre religioni o di culture diverse. Saranno esplorate le più importanti tradizioni delle principali confessioni religiose cristiane e non, evidenziandone anche le complessità derivanti da infinite variabili nell’ambito del medesimo credo religioso. Per questa ragione è fondamentale apprendere a co-costruire il rito con i familiari, basato sul dialogo e su un’alta capacità di ascolto.

iscriviti al convegno su tanexpo.com

Nota biografica: Marina Sozzi, filosofa, bioeticista e formatrice, ha diretto per diciassette anni la fondazione Ariodante Fabretti, dedicata allo studio dei temi della morte e dell’aiuto al lutto nella società contemporanea. Prima ad introdurre in Italia, oltre vent'anni fa, uno schema rituale costruito sul ricordo del defunto, per anni ha formato i cerimonieri del Tempio Crematorio di Torino.
Oggi mette le proprie competenze, tra cui quelle di fundraising, al servizio di vari enti. È coordinatrice del Centro di Promozione delle cure palliative, costituito dalla Rete Oncologica del Piemonte e della Valle d’Aosta.
Dal 2012 scrive il blog "Si può dire morte". Tra le sue pubblicazioni: Reinventare la morte. Introduzione alla tanatologia (Laterza, 2009); Sia fatta la mia volontà. Ripensare la morte per cambiare la vita (Chiarelettere, 2014); Non sono il mio tumore. Curarsi il cancro in Italia (Chiarelettere, 2019).
 
Alessandra Natalini


Biemme Special Cars

Abbattitore Salme - Coccato e Mezzetti

GEM MATTHEUS - Creamazinoe animale

Rotastyle - L'arte del prezioso ricordo

STUDIO 3A - Risarcimento Assicurato SRL

GIESSE

Infortunistica Tossani

Alfero Merletti - Studio Legale

Scrigno del Cuore

Tanexpo, 7.8.9 aprile 2022