Accordo fra le banche e le piccole e medie imprese

la sospensione dei debiti


Non tutti sanno che a fine febbraio è stato raggiunto tra l’Associazione Bancaria Italiana e il Ministero dell’Economia e delle Finanze un accordo che porterà vantaggi a molte imprese in carenza di liquidità. Nel dettaglio, rientrano nei programmi che possono essere concordati con le banche o con gli intermediari finanziari interessati (ad esempio, le società di leasing) tre diverse tipologie di operazioni.
Sospensione dei finanziamenti. È possibile una sospensione fino a 12 mesi della quota capitale delle rate di mutuo e fino a 12 o 6 mesi di quella prevista rispettivamente nei canoni di leasing “immobiliare” e “mobiliare”.
Non rientrano fra i beneficiari del provvedimento le imprese che abbiamo già ottenuto sospensioni delle rate di mutui o di leasing e non vi devono essere rate scadute da più di 90 giorni.
Allungamento dei finanziamenti. Può essere chiesto alla propria banca di allungare la durata dei mutui, di spostare in avanti fino a 270 giorni le scadenze del credito a breve termine per esigenze di cassa con riferimento all’anticipazione di crediti certi ed esigibili e di procrastinare per un massimo di 120 giorni le scadenze del credito agrario di conduzione. Non possono essere ammesse a tale richiesta le imprese che abbiano ottenuto un beneficio analogo, mentre possono essere ammessi, al termine del periodo di sospensione, i mutui sospesi.
Promozione della ripresa e dello sviluppo delle attività. Le banche si impegnano a concedere un finanziamento proporzionale all’aumento dei mezzi propri realizzati dall’impresa. Affinché le banche concedano tali agevolazioni vi è bisogno che le imprese abbiano determinate caratteristiche: sono ammesse le aziende che hanno meno di 250 dipendenti, un fatturato inferiore a 50 milioni di euro e un attivo di bilancio inferiore a 43 milioni di euro. Inoltre non devono esserci tra la banca e l’impresa situazioni tali da pregiudicare la richiesta, ovvero devono sempre essere stati onorati gli impegni finanziari presi con la banca.
Per accedere ad una delle agevolazioni previste da questo accordo si può fare riferimento al modello presente su sito dell’ABI (www.abi.it). Una volta fatta la richiesta, la Banca deve fornire la propria risposta entro 30 giorni.
 
Claudio Leuzzi


Biemme Special Cars

Abbattitore Salme - Coccato e Mezzetti

GEM MATTHEUS - Creamazinoe animale

Rotastyle - L'arte del prezioso ricordo

STUDIO 3A - Risarcimento Assicurato SRL

GIESSE

Infortunistica Tossani

Alfero Merletti - Studio Legale

Scrigno del Cuore

Tanexpo, 7.8.9 aprile 2022