Oltre il visibile

“Visioni” è il filo conduttore della XV edizione de Il Rumore del Lutto, una riflessione sul tema della morte e uno stimolo per una ricerca interiore.


Si rinnova l’appuntamento annuale che vede la città di Parma al centro di una manifestazione di alto valore culturale e sociale che intende far riflettere il grande pubblico sui temi della morte, attraverso modalità alternative. Stiamo parlando de Il Rumore del Lutto, promosso dall’associazione Segnali di Vita, giunto quest’anno alla XV edizione e che, grazie ad un successo che si è incrementato e consolidato anno dopo anno, si articolerà in un arco temporale di un intero mese.
 

"Questa edizione della rassegna - ci conferma Maria Angela Gelati ideatrice della kermesse assieme al critico musicale e fotografo Marco Pipitone - si svolgerà dall’8 ottobre al 7 novembre (con anteprime il 25 settembre, il 2, 3 e 4 ottobre) e non coinvolgerà solo la città di Parma ma dallo scorso anno, con la sezione Il Rumore del Lutto Experience, saremo presenti anche in altre città quali Reggio Emilia, Bologna, Cavriago, Carpi, Modena, Mantova, Piacenza, Ferrara, Belluno, Treviso e Venezia. Allo stesso tempo prosegue anche il progetto Il Rumore del Lutto online con iniziative in streaming per permettere la partecipazione anche a coloro che per la distanza o per altri motivi non potessero intervenire fisicamente”.

Come di consueto, una cospicua carrellata di eventi andranno a completare un ricco programma che si sviluppa attorno ad un concetto ben preciso. “Visioni” è il tema guida del 2021, perché “le visioni attraversano la comprensione visibile, per andare oltre - spiegano gli organizzatori - e solo quando si riesce superare la soglia del visibile, è possibile sperimentare nuovi linguaggi e, in qualche modo, rendere possibile l'impossibile”.

Numerosissimi gli appuntamenti che spaziano dalla musica all’architettura, dall’arte al teatro, dalla letteratura al cinema, dalla psicologia alla medicina…, quasi tutti ad ingresso libero, alcuni dedicati anche ai bambini.  

Il Rumore del Lutto è stata la prima manifestazione culturale sia nel nostro Paese che in Europa, a proporre una ricerca interdisciplinare su un tema così complesso e difficile da affrontare come quello della morte. Per la sua originalità e per il format innovativo, oltre ad essere diventata punto di riferimento di iniziative analoghe sia in Italia che all’estero e godere dell’appoggio delle istituzioni (quali il Comune di Parma, la Regione Emilia-Romagna, l’Università degli Studi di Parma e del Master Death Studies and the End of Life dell’Università degli Studi di Padova) risulta anche tra i vincitori delle proposte progettuali per Parma Capitale Italiana della Cultura 2020. Per quanto riguarda i sostenitori economici spicca, tra gli altri, un’importante realtà come ADE - Servizi Onoranze Funebri, da sempre a fianco della rassegna.

Chi lo desidera, potrà seguire la rassegna attraverso il sito www.ilrumoredellutto.com e prendere visione del programma aggiornato in tempo reale.
 
Raffaella Segantin

Biemme Special Cars

Abbattitore Salme - Coccato e Mezzetti

GEM MATTHEUS - Creamazinoe animale

Rotastyle - L'arte del prezioso ricordo

STUDIO 3A - Risarcimento Assicurato SRL

GIESSE

Infortunistica Tossani

Alfero Merletti - Studio Legale

Scrigno del Cuore

Tanexpo, 7.8.9 aprile 2022