un messaggio dell'asce per il futuro

Rilanciare la qualità architettonica delle necropoli

L'Asce, Association of Significant Cemeteries in Europe, offre un nuovo servizio a tutti coloro che si occupano della progettazione di cimiteri: amministratori, studi professionali, dirigenti dei lavori pubblici, ricercatori e studiosi. Nel menù del sito dell'Asce (www.significantcemeteries.net) è presente la voce Contemporary Cemeteries in Europe, una raccolta on-line dei migliori progetti di architettura contemporanea cimiteriale.

Il database, patrocinato dal Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori, contiene la descrizione dei progetti di 27 cimiteri realizzati negli ultimi cinquant'anni in Danimarca, Italia, Francia, Germania, Slovenia e Spagna, nonché la biografia degli autori. Si tratta di una risorsa unica. Il db è per ora disponibile in Inglese e in Italiano; in una prossima fase di completamento e di aggiornamento sarà tradotto nelle altre principali lingue.

Scopo di questa iniziativa è quello di incoraggiare una crescente qualità nella progettazione e nella pianificazione dei cimiteri in Europa, invertendo la tendenza alla banalizzazione di questi spazi emersa per gran parte del XX secolo. È un tema di grande attualità. Anche limitando l'osservazione alla sola situazione italiana, si può notare come i nuovi cimiteri siano pochi (uno, però, è in fase di realizzazione in una grande città, Milano), ma in tutte le città italiane, nei prossimi anni, si costruiranno crematori, cinerari, sale per i funerali laici, aree per i musulmani e per altre confessioni non cristiane. I cimiteri italiani sono e saranno dunque un grande cantiere, una sfida per la creatività europea.

Con le stesse finalità l'Asce ha organizzato a Genova, nel 2004, un convegno da cui è scaturito il volume "Gli spazi della memoria. Architettura dei cimiteri monumentali europei" (a cura di Mauro Felicori, Luca Sossella Editore), una rassegna completa ed unica sulla progettazione dei cimiteri in Europa. Dal libro emerge l'importanza che per tutto il XIX secolo, e in modo più episodico nel XX, la progettazione dei cimiteri ha avuto nella storia dell'architettura; e insieme il rinnovato interesse di oggi della grande architettura per i luoghi della memoria, con i lavori di tanti progettisti contemporanei come César Portela, Jordi Badia, Antonio Monestiroli, David Chipperfield e Axel Schultes.

L'Asce, presieduta da Mauro Felicori, è stata fondata su iniziativa del Comune di Bologna nel 2001 con l'obiettivo di aumentare la consapevolezza dell'importanza culturale dei cimiteri monumentali dal punto di vista dell'architettura, della scultura, della storia, del costume e della memoria di città e nazioni.

Infatti nel secolo XIX quando, grazie all'impegno culturale illuministico e in base alle disposizioni amministrative napoleoniche, cessa l'uso di seppellire nelle chiese, le città individuano il cimitero come uno dei luoghi centrali della topografia urbana e ne affidano la progettazione ai loro migliori architetti. Dall'analisi della singolare importanza architettonica di molti cimiteri europei si evidenzia quanto la loro progettazione abbia contribuito all'evoluzione della storia dell'architettura europea. Nel XX secolo si manifestano esempi straordinari: basti pensare al Cimitero nel Bosco a Stoccolma (Lewerentz e Asplund), Patrimonio dell'Umanità, al Cimitero di Zale a Lubiana (Joze Plecnik), al cimitero di Modena (Aldo Rossi e Gianni Braghieri), anche se si è molto diffusa la tendenza ad adottare progetti sempre più banali ed anonimi.

Ancora oggi, grazie al crescente ricorso a concorsi internazionali, dai cimiteri viene un impulso alla buona architettura, anche se non si può non prendere atto del visibile calo di attenzione per questi siti avvenuto nel secondo dopoguerra.

 
Tina Caravetta

Biemme Special Cars

Abbattitore Salme - Coccato e Mezzetti

GEM MATTHEUS - Creamazinoe animale

Rotastyle - L'arte del prezioso ricordo

STUDIO 3A - Risarcimento Assicurato SRL

GIESSE

Infortunistica Tossani

Alfero Merletti - Studio Legale

Scrigno del Cuore

Tanexpo, 7.8.9 aprile 2022