Quando il ricordo diventa digitale

Un inedito portale nato per rendere il ricordo indelebile nel tempo affinché possa essere tramandato alle future generazioni.

La morte, nelle sue varie declinazioni e sotto molteplici aspetti, occupa un posto rilevante nel web. Lo abbiamo visto nel numero scorso di Oltre Magazine, con la recensione del libro La morte si fa social dove sono state esaminate, in particolare, le relazioni che intercorrono sui social network tra i membri delle community in presenza di un evento luttuoso. Assistiamo anche alla diffusione di siti che ricreano cimiteri virtuali o, come quello di cui ci occuperemo ora, dedicati al ricordo e all’immagazzinamento di frammenti di vita da lasciare ai posteri.

Si tratta di Etherna.memorial, lanciato ufficialmente un anno fa, nel marzo 2018, nato da un’intuizione di Emanuele Prataviera, un giovane della provincia di Venezia, laureato in scienze politiche con indirizzo in relazioni internazionali, già amministratore locale e poi parlamentare nella scorsa legislatura.

Lo abbiamo intervistato per saperne di più.
Dal termine della scorsa legislatura - ci racconta il signor Prataviera - ho scelto di dedicarmi ad una carriera autonoma nel campo dell'internazionalizzazione e della consulenza strategica di business innovativi. Etherna.memorial rappresenta un ambizioso progetto che sto perseguendo con l’ingegnere informatico Dante Zamuner. L’idea mi è venuta nel periodo in cui stavo diventando padre quando, pensando al futuro, mi chiedevo come mio figlio mi avrebbe ricordato una volta cresciuto e se la rete avrebbe potuto essere di aiuto. Oggi tutti noi produciamo una grande quantità di informazioni sulla nostra vita quotidiana, ma è praticamente impossibile ordinarle in modo tale che ci rappresentino per davvero. In quel periodo stavo anche approfondendo il grande tema del 'diritto all'oblio' nel web che mi portò a conoscere e a collaborare con Dante Zamuner, a cui si deve l'architettura del portale etherna.memorial. Entrambi concordavamo nell'impegnarci in un progetto che consentisse alle persone di archiviare nella rete aspetti personali e confidenziali della loro vita da tramandare ai propri figli, nella certezza che utilizzeranno internet come un’estensione di loro stessi, quasi come un terzo occhio, un terzo orecchio o una terza mano”.
A chi è rivolto il portale Etherna.memorial?
Principalmente a due macro categorie di utenti: a coloro che vi accedono spinti dal bisogno di onorare la memoria di una persona scomparsa attraverso il Memoriale e chi desidera invece scrivere il proprio Diario, che sarà poi pubblicato postumo, alla scomparsa dell'autore stesso.
Com’è strutturato il sito?
Il tutto è molto semplice ed intuitivo. Il Memoriale viene redatto, attraverso testi, foto e altri contenuti multimediali, da un familiare o da un amico della persona scomparsa mosso dal desiderio di onorarla testimoniandone l’affetto e condividendone la memoria e i momenti salienti della sua vita. Per la consultazione del memoriale è sufficiente conoscere il nome ed il cognome della persona a cui è intitolato. Se una parte del memoriale è nascosta vi si potrà entrare con un codice riservato. In fondo al memoriale è presente una sorta di ’linea del tempo’, uno schema cronologico su cui sono stati organizzati i file multimediali pubblicati, facilmente consultabili. I contenuti sono strutturati a piacimento dell'utente, non ci sono cartelle predefinite ed ognuno può ordinare le sezioni come ritiene più opportuno".
E per quanto riguarda il Diario?
Il Diario è l’altra sezione del sito dove è la persona che in vita provvede direttamente a selezionare i contenuti e a caricarli nel portale. È un servizio esclusivo che permettere di annotare giorno dopo giorno i fatti che caratterizzano la nostra esistenza, esprimere sentimenti, punti di vista ed emozioni. Ciò può essere fatto in qualsiasi momento e da qualsiasi posto del mondo. Ha caratteristiche e funzioni del tutto simili ad un diario tradizionale; contrariamente a quest’ultimo non è destinato a rimanere chiuso in un cassetto ma, alla morte dell’autore, verrà consegnato ai destinatari indicati. Per coloro che lo riceveranno sarà un regalo inaspettato, una fonte di emozioni inesauribile”.
Come fanno i “superstiti” ad accedervi?
Chi pubblica un memoriale può inoltrare l'invito a collegarsi sul portale di etherna.memorial. Nel caso invece si tratti di un diario, constatata la scomparsa dell'autore, sarà nostra cura inoltrare le credenziali d'accesso alla lista di persone care redatta in precedenza dall'autore.I memoriali possono essere pubblici (e quindi consultati da qualsiasi utente) oppure composti da una parte pubblica e da una privata oppure essere totalmente privati.In questo ultimo caso per accedervi è necessario essere in possesso di un codice e, per esigenze di riservatezza, nella barra di ricerca il nome del memoriale non è reso visibile. É possibile creare più memoriali della stessa persona. Un esempio può essere la scelta di affiancare ad una testimonianza postata dalla famiglia un’altra redatta da amici o colleghi di lavoro".
Che cos’ha Etherna.memorial in più o di diverso rispetto ad altre piattaforme similari?
Partirei prima di tutto con il sottolineare che cosa non è Etherna.memorial – precisa Emanuele Prataviera. - Non si tratta di un cimitero virtuale, nel senso che non si può scorrere la lista dei nominativi a cui sono intitolati i memoriali e non è un social network, nel senso che non si può condividere, postare, interagire con altri utenti. Etherna è uno spazio web riservato che permettere di ricostruire il proprio vissuto e la propria identità in un ambiente protetto, una sorta di 'scrigno digitale dei ricordi' in cui la memoria delle persone è sempre tutelata anche riservandoci, come da contratto, la possibilità intervenire nei contenuti, qualora ritenuti lesivi del defunto o di terzi. Etherna ha l'obiettivo di durare nel tempo, garantendo la sua operatività per i prossimi cento anni, per consentire alle future generazioni di preservare la storia della propria famiglia. Stiamo inoltre lavorando al fine di investire risorse necessarie per durare ancora più a lungo, potenzialmente per sempre”.
Ci sono già degli iscritti e che tipo di contenuti preferiscono caricare?
Certamente abbiamo già degli utenti registrati, anche se ad oggi non sono ancora molto numerosi, sia perché il progetto è molto innovativo e sia perché il portale è molto giovane e ancora poco conosciuto. Gli utenti elaborano ricordi legati a fatti familiari, ad aneddoti, a singolarità caratteriali della persona scomparsa. Abbiamo notato che generalmente i contenuti multimediali (foto e video) vengono scelti con cura, in netto contrasto con quello che accade quotidianamente nei social network. Nei contenuti privati, quelli non resi pubblici dall'autore del memoriale, i ricordi sono generalmente più personali e legati a fatti familiari significativi”.
Oggi nella rete le informazioni che ci riguardano girano in maniera del tutto autonoma rispetto alla nostra volontà. Basta fare una banale ricerca con il nostro nome e cognome su google.  Il risultato a volte è sorprendente, non sempre siamo a conoscenza della nostra presenza o non siamo consapevoli che il nostro nome ricorra in uno svariato numero di documenti. Ci troviamo tuttavia al cospetto di una somma di frammenti di identità: siamo citati perché lavoriamo in una certa azienda o perché abbiamo partecipato ad un dato evento o commentato un post oppure caricato un video o una foto… ma nulla che ci rappresenti nella nostra completezza come persona. Etherna.memorial si prefigge il compito di offrire la possibilità di conservare in maniera ordinata i propri ricordi in uno spazio sicuro e duraturo nel tempo per mettere al centro la dignità dell'uomo e consentire alle future generazioni di ricordarci per quello che siamo stati e non per quello che conviene ai grandi player digitali che si affidano all’ausilio di algoritmi su cui non abbiamo alcun controllo.
 
Raffaella Segantin


Biemme Special Cars

Abbattitore Salme - Coccato e Mezzetti

GEM MATTHEUS - Creamazinoe animale

Rotastyle - L'arte del prezioso ricordo

STUDIO 3A - Risarcimento Assicurato SRL

GIESSE

Infortunistica Tossani

Alfero Merletti - Studio Legale

Scrigno del Cuore

Tanexpo, 7.8.9 aprile 2022