RGB: la forza di continuare...

Lino Paci è morto nel 1998, all'età di 42 anni, per un infarto. Non si può parlare della sua azienda senza prima essersi soffermati su di lui, l'uomo che l'ha creata. Abbiamo telefonato in sede, a Fano, e abbiamo chiacchierato a lungo dell'uomo e della sua impresa.

"Lino era nato a Sant'Agata Feltria nel 1956, - racconta Vittorio Mallucci, responsabile commerciale della RGB - ha cominciato a lavorare in un laboratorio fotografico dove inizia a studiare un modo per migliorare la qualità delle ceramiche in bianco e nero o colorate a mano per potere arrivare ad applicare al settore funerario le immagini fotografiche a colori. Dopo due anni di studi e sviluppo, inizia la produzione delle colorplex, prodotto costituito da un'immagine fotografica inglobata in due gusci di plexiglass. Era l'inizio di una carriera lavorativa che gli darà grandi soddisfazioni.

Nel 1989, in collaborazione con il CNR di Faenza, iniziano gli studi per riprodurre in modo permanente immagini fotografiche a colori su ceramica.

Primo al mondo trova il sistema di applicare una tecnica di prova tipografica sulla ceramica ottenendo immagini nitide, indelebili e permanenti fuse sottosmalto nelle placche ceramiche. Paci è l'inventore e padre di questa tecnologia che ha permesso in seguito l'esistenza e la crescita di tutte le altre aziende di settore che, sfruttando la sua geniale intuizione, producono oggi, a diversi livelli di qualità, prodotti quasi analoghi a quelli della RGB.

Nel 1992 inizia anche uno studio approfondito sull'applicazione permanente di immagini nel vetro. Ricerca conclusa vittoriosamente con l'immissione sul mercato di un prodotto che, dopo una scrupolosa serie di collaudi e prove, dimostra di essere assolutamente inalterabile e permanente.

Ancora oggi, a distanza di anni, il frutto delle ricerche di Lino sull'applicazione d'immagini nel vetro rimane dominio esclusivo della RGB che sola sul mercato è capace di produrre tali oggetti e soprattutto di poterne garantire per iscritto durata ed inalterabilità".

La signora Cristina, moglie di Paci, l'avevamo conosciuta personalmente a Bologna dove si trovava per motivi di lavoro; insieme a lei Massimiliano Mattia, responsabile della produzione di RGB. A lui avevamo chiesto di parlarci dell'impresa di oggi.

"Il nostro stabilimento principale si trova a Fano ed impiega 75 dipendenti che svolgono le più svariate fasi lavorative. La rete di vendita è composta da 30 rappresentanti fra mono e plurimandatari, oltre ad altrettanti concessionari sparsi in tutto il mondo, là dove esistono mercati che richiedono particolari produzioni".

Ci spieghi il motivo per il quale RGB ha avuto una costante crescita?
"Il successo dell'azienda è dovuto al fatto che il nostro primo obiettivo è ed è stato la qualità del prodotto, il secondo la soddisfazione del cliente. Costanti e continui investimenti nella ricerca hanno portato a miglioramenti soprattutto nella qualità dei colori, argomento mai trattato nella storia della fotoceramica tradizionale. Lino Paci ha creato da solo una imponente struttura che fattura diversi miliardi l'anno, è indiscussa leader di settore in Italia e la cui rete vendita ha una diffusione mondiale".

Nel sito internet dell'azienda abbiamo trovato i prodotti: libri, diamanti, elaborazioni grafiche, ricordini, immagini ricordo, evercolor: di ogni prodotto, una particolareggiata descrizione, di ognuno di essi, le didascalie sottolineano la possibilità di rendere ogni pezzo unico. Abbiamo visto diverse pubblicità della RGB sulle riviste di settore...
"Lei si riferisce ad una campagna che abbiamo iniziato nel gennaio 2001 ed ha riscosso fino ad ora un notevole successo: distribuiamo gratuitamente ai clienti che ce ne fanno richiesta un software "image", uno strumento utile per far vedere in pochi minuti ai clienti delle onoranze come si presenterà la fotoceramica finita".

La signora Cristina ascolta silenziosa, discreta presenza, seduta sulla poltrona vicina alla mia.

Come si trova, signora Paci, nei panni d'imprenditrice?
"Non è il mio ruolo, sono abiti che indosso male. Prima quello che faceva tutto era mio marito, ora i suoi validi collaboratori".

Chi prenderà in futuro le redini dell'azienda?
"Mia figlia è ancora molto giovane e bisognerà lasciarle il tempo di crescere; nell'immediato futuro spero nei miei dipendenti, sono loro la forza della RGB e a loro chiedo quello che chiedo a me stessa, di dimostrare la forza ed il carattere nel continuare…nonostante tutto".
 
Marina Piantoni

Biemme Special Cars

Abbattitore Salme - Coccato e Mezzetti

GEM MATTHEUS - Creamazinoe animale

Rotastyle - L'arte del prezioso ricordo

STUDIO 3A - Risarcimento Assicurato SRL

GIESSE

Infortunistica Tossani

Alfero Merletti - Studio Legale

Scrigno del Cuore

Tanexpo, 7.8.9 aprile 2022