Opportunità per acquisire nuove competenze

I corsi organizzati dalla Scuola Superiore di Formazione per la Funeraria: un utile strumento per professionalizzare e qualificare l'attività dell'impresario funebre.

La nostra società è sempre più protesa alla ricerca di servizi accurati e personalizzati e chi vive l’esperienza della morte non fa eccezione. L’affidamento delle spoglie dei propri cari ad un’impresa di onoranze funebri piuttosto che ad un’altra è una decisione molto delicata che investe la sfera psicologica oltre che quella pratica. La famiglia colpita dal lutto si aspetta un interlocutore sensibile e preparato in grado di trattare la salma con il dovuto riguardo e di organizzare una cerimonia di commiato con i giusti tempi e modi affinché il momento del distacco avvenga nella maniera meno traumatica e più serena possibile.
La Scuola Superiore di Formazione per la Funeraria si propone di erogare, secondo i più evoluti standard europei, una formazione specialistica attraverso moduli di eccellenza su diversi argomenti, tutti indispensabili per una maggiore e migliore qualificazione delle professioni funerarie e cimiteriali. Nei suoi sei anni di attività ha registrato sempre maggiori consensi, con un aumento significativo delle iscrizioni. Sono dunque numerosi gli operatori che ad oggi hanno partecipato ai vari corsi e molte sono le attestazioni di apprezzamento e di stima ricevute.

Il format che riscuote maggiore successo è quello incentrato sulla tanatoprassi e tanatoestetica denominato “Nuovi Gesti – la figura professionale del tanatoprattore”, che intende approfondire tutte quelle tecniche per la cura, la preservazione e la presentazione della salma. Le lezioni, tenute dal professor Javier Eduardo Chavez Inzunza, tanatologo di fama internazionale e socio fondatore della International Academy of Thanatotechnologicial Studies, vengono condotte in modo empirico con l’applicazione immediata sul campo di concetti teorici, grazie alla possibilità di una sperimentazione diretta sulle salme. Per la sua alta richiesta, il corso è calendarizzato con frequenza mensile: prossime date 3-7 aprile e 15-19 maggio.
Accogliendo le richieste degli stessi partecipanti, al modulo base si è aggiunto un secondo livello - riservato solamente a coloro che hanno frequentato il primo corso - specificamente dedicato al make-up funerario (prossime date 20-22 maggio). È ora in fase di programmazione un terzo step dove verrà approfondito quanto appreso nei precedenti corsi, con la novità di poter svolgere la parte teorica comodamente online per riservare alla pratica ampio margine operativo.

Un altro modulo di successo è “Nuovi Sguardi – La figura professionale del Cerimoniere”, diretto dalla professoressa Maria Angela Gelati, tanatologa e formatrice nelle materie collegate alla morte. Il corso è finalizzato all’acquisizione di strategie per gestire al meglio la “regia” di una cerimonia funebre imparando ad organizzare i tempi e gli spazi dei riti di commiato e, grazie ad approfondimenti sugli aspetti psicologici, ad interagire in modo appropriato con le famiglie in lutto, offrendo loro il sostegno e le rassicurazioni necessarie in questi difficili momenti. Anche in questo caso viene dedicata grande attenzione alla sperimentazione attiva con la simulazione di situazioni “tipo” a cui rispondere in maniera adeguata. Prossime date: dal 26 al 28 maggio.

Sede privilegiata dei corsi è la prestigiosa Casa Funeraria Terracielo di Modena, una struttura che per l’eccellente standard delle sue dotazioni tecniche e per la perfetta organizzazione degli spazi e dei servizi erogati, offre le condizioni ottimali per accogliere in modo continuativo i partecipanti ai corsi.

Qualora, tuttavia, un’impresa funebre preferisse formare il proprio personale senza dover affrontare i disagi e i costi di una trasferta e garantendo al contempo lo svolgimento della normale attività quotidiana, sarà possibile organizzare il corso presso la propria sede. È già stato sperimentato con successo in diverse agenzie un modulo sui principi base della tanatoestetica, della durata di sei giorni, articolato in 30 ore di lezione, destinato ad un numero massimo di cinque persone. Potranno inoltre essere stilati programmi didattici su misura per soddisfare eventuali specifiche esigenze, da concordare direttamente con la direzione della Scuola. 

Per informazioni aggiornate vi consigliamo di consultare il sito internet www.formazionefuneraria.it oppure, per qualsiasi quesito e curiosità inerenti le proposte formative della Scuola, potete inviare una richiesta a: info@formazionefuneraria.it.
 
Sara Sacco


Biemme Special Cars

Abbattitore Salme - Coccato e Mezzetti

GEM MATTHEUS - Creamazinoe animale

Rotastyle - L'arte del prezioso ricordo

STUDIO 3A - Risarcimento Assicurato SRL

GIESSE

Infortunistica Tossani

Alfero Merletti - Studio Legale

Scrigno del Cuore

Tanexpo, 7.8.9 aprile 2022