Il mestiere del "buffone funebre"

Egregio Direttore,
questa mia lettera potrebbe avere come titolo "il mestiere del buffone funebre". Scrivo alla vostra rivista per cercare di far comprendere quale situazione si è andata a determinare nel comparto delle Onoranze Funebri.
Sono titolare di una Impresa in un paese di circa 10.000 abitanti, in provincia di Lecce. Qui, come credo in tutta Italia, sono nate una miriade di nuove "agenzie" campate in aria (fiorai o altro), persone che per "arrotondare" decidono di mettere su una attività di Onoranze Funebri, "imbastardendo" ancora di più un mercato già pieno di problemi e banalizzando il nostro mestiere.
Noi operatori seri in tanti anni abbiamo reso le Onoranze Funebri una vera e propria "arte", mentre questi buffoni, senza amore né passione per ciò che fanno, si fingono nostri colleghi e, con il loro agire arrangiato e non certo professionale, inscenano un bel siparietto chiamato "Servizio Funebre".
Il nostro è un settore che cerca chiarezza da troppo tempo, aspettando leggi mirate che intervengano troncando le gambe all'opera di questi pirati che, con arroganza, da un momento all'altro si improvvisano professionisti delle Onoranze Funebri, ovvero, come dice la parola stessa, "dell'onorare il passaggio a nuova vita di un defunto". Ma questa gente è così superficiale da non riuscire a comprendere il vero significato di questo importante e prestigioso mestiere.
Nell'attendere con ansia queste "sante leggi", che cambierebbero radicalmente e che pulirebbero a fondo una professione ormai satura di immondizia da buttar via, punto il dito e rivolgo una implorazione ai veri colleghi, cioè a tutti coloro che fanno il mio stesso mestiere con amore e con impegno, perché neghino il proprio aiuto a questi pagliacci nel momento in cui vengono contattati per il noleggio di una autofunebre: non pensate a quei miseri 100/120 euro che sarebbero solo una ricompensa per aver posto un altro mattone sul muro di chi rovina la nostra immagine e il nostro mercato.
Allora, cari veri colleghi, uniamoci e fermiamo questi poveri e squallidi "buffoni" funebri, mettendo il bastone fra le ruote di chi non ha rispetto nei confronti della nostra tanto amata "arte". Sono certo che, così, elimineremo la "spazzatura" dal nostro settore.
 
Un collega
(lettera firmata)

Biemme Special Cars

Abbattitore Salme - Coccato e Mezzetti

GEM MATTHEUS - Creamazinoe animale

Rotastyle - L'arte del prezioso ricordo

STUDIO 3A - Risarcimento Assicurato SRL

GIESSE

Infortunistica Tossani

Alfero Merletti - Studio Legale

Scrigno del Cuore

Tanexpo, 7.8.9 aprile 2022