Rotastyle

Tossani, il risarcimento da 70 anni

Una storia importante con un futuro lanciato verso la presenza capillare sul territorio nazionale.

L’Infortunistica Tossani compie 70 anni e lo fa celebrando il passato ma con lo sguardo verso il futuro, come si è potuto constatare anche durante la fiera Tanexpo, che si è tenuta lo scorso giugno a Bologna, dove l’azienda ha presenziato con uno stand su due piani vincitore dei Tanexpo Awards nella categoria Miglior Stand, appunto.

Dal 1952, anno in cui è stata fondata dal professor Michele Tossani a Bologna, l’Infortunistica Tossani si occupa di risarcimento danni e di tutela dei diritti dei propri assistiti, che vengono messi al primo posto durante tutto il percorso fino alla liquidazione.

Diretta con grande capacità e intuizione dalla Presidente Francesca Marchesini Tossani, in un recente passato ha disposto un cammino di espansione per portare il proprio operato a livello nazionale con un successo inaspettato.

Una delle figure chiave della Infortunistica Tossani è sicuramente Pina Montereale, Responsabile Generale di Direzione, che con entusiasmo e professionalità svolge un ruolo fondamentale all’interno dell’azienda, grazie a un confronto aperto e costante con la Presidente. La storia della Tossani è lunga e conosciuta, dove in Emilia è certamente sinonimo di tutela di un sinistro. Ma le cose non sono sempre state facili, come ci racconta proprio Pina Montereale.

Come si è evoluta e sta continuando ad evolversi l’Infortunistica Tossani a livello nazionale?
L’Infortunistica Tossani ha una storia importante e molto forte e per tutti noi è un onore portare avanti questa azienda. E se il passato è la base da cui partire, il presente e il futuro sono fondamentali. Non so in quanti avrebbero scommesso sulla gestione del gruppo da parte della nostra Presidente ma la signora Tossani è una donna molto determinata, nonostante la sua grande bontà d’animo. In questi 11 anni è riuscita a portare avanti la Tossani in modo magistrale e addirittura a esportarla “fuori casa”. è stato 4 anni fa che ha deciso di puntare oltre i confini bolognesi ed emiliani: un’apertura nazionale che all’inizio sembrava quasi un’utopia. Come già detto non è stato semplice: in Emilia avevamo già tante agenzie ma fuori, specialmente al sud, abbiamo constatato che vi era una grande diffidenza. Non ci siamo mai fermati: da allora abbiamo lavorato tanto e siamo riusciti a farci conoscere, personalmente e con la bontà dei nostri Servizi, e ad aprire numerose agenzie in tutta Italia. Motivo di orgoglio è che ora numerose onoranze spontaneamente vengono a trovarci e a conoscere i nostri Servizi; anche durante il Tanexpo, ad esempio, abbiamo avuto la visita di numerosi impresari funebri interessati da subito ad una stretta collaborazione. Ci siamo resi conto che il nostro nome ha la giusta importanza anche fuori casa».
In cosa si differenzia l’Infortunistica Tossani rispetto agli altri gruppi che si occupano di risarcimento?
La trasparenza e la costante vicinanza con i nostri assistiti e collaboratori commerciali. Non abbiamo differenze sui trattamenti e inoltre, qualunque sia il tipo di danno, noi manteniamo lo stesso impegno e professionalità: il nostro lavoro è quello di ottenere il massimo per il nostro assistito e dare la giusta soddisfazione all’onoranza che ci ha coinvolto. Ci occupiamo di curare il danno senza mai trascurare i drammi e le necessità delle vittime. I nostri assistiti sono sempre parte attiva del loro stesso iter risarcitorio. Facciamo questo da 70 anni e ripeto: al centro, come il nostro marchio, c’è sempre l’uomo, il nostro assistito».
Come nasce e come si è sviluppato il suo ruolo all’interno della Infortunistica Tossani?
Io vengo da un’esperienza totalmente diversa. Ero una responsabile amministrativa in una casa editrice ma ero alla ricerca di nuovi stimoli e di una differente energia. Sono stata contattata e ho voluto provare. Conoscevo la Tossani da quando ero piccola perché a Bologna è sempre stata un’istituzione e far parte di questa azienda era per me un onore. Sono entrata come impiegata amministrativa e in seguito divenni io la responsabile dell’amministrazione. Poi tutto è cambiato, 4 anni fa quando la nostra Presidente ha voluto che mi interessassi anche dell’aspetto commerciale ed espansivo. Ritengo di essere soddisfatta dei risultati raggiunti dall’azienda e di aver trovato quello che cercavo. La signora Tossani viene in ufficio tutti i giorni ed io e lei ci confrontiamo costantemente sulle diverse linee aziendali da seguire: è molto brava ed intuitiva e riesce a riconoscere le doti di ognuno di noi. Io sono al suo fianco da 8 anni e si è creato un rapporto di stima reciproca che va oltre il lavoro. Lei non è solo la titolare, è una figura importante per tutti noi ed è riuscita a creare una grande squadra. Noi lo diciamo a tutti: da soli non siamo niente, insieme siamo una forza.
Nel periodo del Covid siamo sempre stati aperti anche se non al pubblico ma ogni settimana facevamo le videoconferenze per stare vicini ai nostri assistiti anche in quel triste periodo. Siamo una famiglia».
Ricorda un caso che avete trattato e che le è rimasto nel cuore?
C’è un caso che ho preso molto a cuore di un ragazzo, di una modestissima famiglia, che ha avuto un brutto incidente in moto, era in pericolo di vita e rischiava di perdere l’uso del braccio. Lo abbiamo sostenuto ed aiutato con tutti i mezzi e con specifiche visite specialistiche di alto profilo, attraverso le quali è riuscito a recuperare gran parte dei suoi problemi riuscendo a salvare anche l’uso del braccio. è stato un sinistro tragico dove chi era alla guida è deceduto e la pratica non è ancora completamente conclusa. Ancora adesso siamo vicini alla famiglia. Ci tengo molto, si è creato un rapporto profondo con lui.
Ma ce ne sono tanti altri: ad esempio quando c’è stato il grave sinistro dell’autocisterna esplosa in autostrada 4 anni fa, i danneggiati hanno chiesto la nostra assistenza. Per noi è importante curare tutti i danneggiati in tutta Italia con la massima attenzione ma essendo la nostra un’azienda storica emiliana, quando si arriva a Bologna il nome della Tossani è molto sentito».
Quali sono gli obiettivi della Infortunistica Tossani?
Tra i nostri obiettivi c’è quello di avere un’agenzia in ogni regione. Noi abbiamo consulenti ovunque ma puntiamo ad avere delle agenzie radicate. Noi non siamo un franchising, le nostre agenzie sono tutte interamente della Tossani e gestite dalla stessa. Continuiamo a puntare ad un futuro che ci vedrà sempre più presenti sull’intero territorio nazionale».
 
Tanja Pinzauti

Biemme Special Cars

Abbattitore Salme - Coccato e Mezzetti

GEM MATTHEUS - Creamazinoe animale

Rotastyle - L'arte del prezioso ricordo

STUDIO 3A - Risarcimento Assicurato SRL

TANEXPO

Infortunistica Tossani

Alfero Merletti - Studio Legale

Scrigno del Cuore