Koinè 2011

Una fiera, molteplici opportunità

Fervono i preparativi per la XIV edizione di Koinè, rassegna internazionale di arredi, oggetti liturgici e componenti per l'edilizia di culto che avrà luogo presso la Fiera di Vicenza dal 12 al 15 marzo 2011. Anche quest’anno la manifestazione si preannuncia essere un appuntamento imperdibile per chi opera nel settore della liturgia della Chiesa cattolica cristiana. In unico luogo si concentrerà la migliore offerta della produzione italiana ed internazionale di suppellettili di uso liturgico, arredi, oggetti devozionali, statuaria, paramenti sacri: dai candelabri alle icone, dalle statue devozionali ai vasi portafiori, dai rosari alla casula, dai tessuti per l’arredo dei luoghi per le celebrazioni agli elementi per l’illuminazione, oltre a santini, a immagini retroilluminate del Cristo risorto, ai leggii.
Fin dalla prima edizione hanno fatto parte degli espositori di Koinè i rappresentanti dei diversi ambiti legati al mondo del sacro: aziende produttrici, artigiani, artisti, aziende di servizi e di consulenza, che hanno scelto questa rassegna come momento privilegiato non solo per esporre, ma anche per confrontare le esperienze e per presentare le novità. Particolare rilevanza riveste la sezione dedicata ai gadget religiosi e agli oggetti devozionali, occupando da sola quasi un intero padiglione: specchio di un’ampia domanda di questa produzione che aggiunge tipologie nuove alle forme e ai soggetti della tradizione. La vocazione di Koinè a essere crocevia delle più interessanti proposte della produzione ne ha fatto, a livello mondiale, un punto di riferimento per i professionisti del settore: oltre a rappresentare un importante evento commerciale, è anche un interessante osservatorio che permette di rimanere aggiornati sui cambiamenti di forma, tipologia, materiali, stili e tendenze di oggetti ed arredi.
Grande attesa si registra, come consuetudine, per Koinè Ricerca, la sezione dedicata alla innovazione e al dibattito, che promuove mostre e convegni che intendono aggiornare le espressioni della Chiesa nel design delle suppellettili liturgiche e nei progetti architettonici alla luce degli orientamenti tracciati dal Concilio Vaticano II. Tre Mostre attendono il visitatore: “La casula: scenario europeo della produzione”, “La stola sacerdotale. Arte tessile per le celebrazioni liturgiche”, “Calice e patena: progetti e prototipi per la celebrazione ordinaria e per la concelebrazione”. La mostra dedicata alle casule presenterà una selezione di vesti liturgiche tramite cui leggere l’influenza degli orientamenti postconciliari sull’attuale produzione dei diversi Paesi europei mettendo a confronto produttori e atelier. Si tratterà, invece, di una mostra-concorso, l’esposizione di stole create da artisti che si sono confrontati in chiave contemporanea con la tradizione liturgica. Riflettori ancora puntati sul design con l’esposizione in anteprima dei prototipi relativi ai progetti vincitori del concorso internazionale di arte sacraDeiSign 2010” imperniato sul tema “Alzerò il calice della salvezza. Il calice e la patena per la celebrazione ordinaria e la concelebrazione”, di cui Koinè è partner.
Per quanto riguarda le Giornate di Studio, realizzate in collaborazione con l’Ufficio Nazionale per i Beni Culturali Ecclesiastici e Servizio Nazionale per l’Edilizia di Culto della CEI e con AIDI – Associazione Italiana di Illuminazione, i convegni verterannosuitemidella progettazione di nuove chiese, dell’adeguamento degli spazi liturgici, dell’acustica e dell’illuminazione degli edifici di culto. Tra gli incontri organizzati per portare a conoscenza dei visitatori di Koinè la continua ricerca e le proposte tecniche che provengono dal mondo della produzione e dagli specialisti di riferimento, si avrà, fra gli altri, uno spazio dedicato a ProgettoArgeo. Già presentato a Tanexpo 2010 ed in continuo sviluppo, questo progetto, nato da una collaborazione tra Benedetti srl e i Maestri di Progetto ArtePoli, rappresenta una soluzione innovativa per la custodia delle urne cinerarie e rispetta il valore etico, culturale, artistico e religioso del luogo ospitante. Posto all’interno di edifici di culto o di altri luoghi consacrati e impreziosito da immagini sacre con marmi e vetrate, offre uno spazio decoroso in cui far visita ai propri cari. La tipologia strutturale di Argeo viene ripresa dalla antiche tradizioni cimiteriali cristiane: si è sviluppato in maniera contemporanea il colombario (dal latino columbarium), ossia unanicchia suddivisa in cellette e ricavata nella muratura con una apertura anteriore simile alle costruzioni per il ricovero e per l’allevamento dei colombi. Gli ultimi sviluppi e le possibilità offerte da Argeo verranno presentante nell’incontro “Arte Memoria Custodia – La memoria dei defunti” in programma la mattina di lunedì 14 marzo 2011.
Con tale ventaglio di proposte, anche in questa edizione Koinè saprà offrire ai visitatori soluzioni e suggerimenti validi per la loro attività. Sul sito web www.koinexpo.com vengono fornite le informazioni per l’accesso, riservato agli operatori del settore e al clero, ed è già possibile consultare il programma completo delle Giornate di Studio di Koinè Ricerca.
 
Francesca De Munari
 

Biemme Special Cars

Abbattitore Salme - Coccato e Mezzetti

GEM MATTHEUS - Creamazinoe animale

Rotastyle - L'arte del prezioso ricordo

STUDIO 3A - Risarcimento Assicurato SRL

GIESSE

Infortunistica Tossani

Alfero Merletti - Studio Legale

Scrigno del Cuore

Tanexpo, 7.8.9 aprile 2022