Federazioni litigiose: a che pro?

Dopo un lungo periodo caratterizzato da innumerevoli screzi e da accuse reciproche, un paio d'anni fa le nostre due maggiori Federazioni, Feniof (storica) e Federcofit (più recente), avevano inteso avviare un dialogo per ottenere risultati positivi a favore di tutta la categoria.
Una linea politica congiunta può solamente portare benefici, soprattutto in questa fase di "incertezza" legislativa a livello nazionale e in presenza di regolamenti regionali dissimili sulle linee guida che disorientano gli impresari funebri.
Si parla tanto di professionalità, ma poi per effettuare un trasporto funebre fuori regione bisogna contattare sul luogo d'arrivo un collega che ti illustri la materia approvata a casa sua... ( ! ). Questo contatto avviene di solito dopo che il cliente è uscito dall'agenzia: ci vergogniamo a farlo davanti ai familiari in lutto, perché lede la nostra immagine professionale, in quanto il nostro vero guadagno non consiste nella vendita della bara fine a se stessa, ma nel servizio che offriamo ai dolenti, nelle nostre competenze, nei nostri valori. Gli arredi o l'ultimo modello di autofunebre non possono sostituire la componente umana del servizio che deve essere fondato su una solida e preparata professionalità e sulla cura, a volte maniacale, dei più piccoli particolari.
A questo "matrimonio" personalmente non ho mai creduto e leggendo gli ultimi numeri de l'Informatore e della Lettera del Presidente questa mia convinzione è maturata ulteriormente: l'evidenza mi pare sotto gli occhi di tutti. Federcofit accusa Feniof tramite il proprio Segretario Nazionale, rafforzato da tale Caronte che sembra divertirsi ad infierire contro il Presidente e contro il Segretario Feniof, i quali replicano da par loro alle accuse. Vere o infondate? Non spetta a me dirlo e credo che a nessuno possa interessare il mio parere. Constato solamente che chi si limita alla sola lettura fa molta fatica a comprendere quelle che a molti sembrano essere classiche liti di bottega e pure di basso livello.
Dove sta la ragione? Possibile che le nostre due maggiori Federazioni, invece di litigare, non salgano assieme, ad esempio, presso il Ministero competente per rivedere da subito studi di settore che obbligano all'evasione per poter continuare l'attività? Per eliminare una volta per tutte gli impresari muniti solo di telefono e di scrivania? Per tutelare chi veramente esercita questa professione con capacità e con mezzi idonei a qualificare una categoria così screditata?
Non mi aspetto alcun "matrimonio" perché è giusto che la categoria sia rappresentata da più di una Federazione, così come è giusto fare accordi laddove si è tutti d'accordo. Ma gli interessi, i nostri interessi, devono essere rispettati da chiunque.
In questi anni ho conosciuto il Presidente Feniof Miazzolo e l'ex Presidente Federcofit Zaffarano. Entrambi sono del mestiere da tanto tempo e le poche volte che ho avuto il piacere di parlare con loro mi hanno veramente arricchito professionalmente per la loro competenza e per la capacità di trovare sempre la giusta soluzione ai problemi.
Perché ora tutto questo can-can? Perché questo scontro fratricida che non porta da nessuna parte, se non a sconcertare ulteriormente i propri associati? Ciò che la categoria si aspetta da voi è soltanto quello che sapete fare (e che fate bene). La vostra esperienza maturata sul campo vi ha fatto certamente conoscere a fondo tutte le problematiche.
Voi siete all'altezza (e certamente lo è anche l'attuale Presidente Federcofit, Piero Spagnoli, che non conosco personalmente) del ruolo che ricoprite, magari facendo entrambi un piccolo passo indietro: sono certo che in futuro vi impegnerete per ottenere ciò che noi impresari ci aspettiamo.
Mi sia consentito, in occasione delle festività, porgere il mio sincero augurio di buon Natale ad entrambi, affinché il buon Dio li illumini, a tutti i colleghi (in particolare ad un foggiano, collega con la "c" maiuscola... ), al Direttore e alla redazione di questa bella rivista che gentilmente mi ospita.
 
Rocco Paltrinieri

Biemme Special Cars

Abbattitore Salme - Coccato e Mezzetti

GEM MATTHEUS - Creamazinoe animale

Rotastyle - L'arte del prezioso ricordo

STUDIO 3A - Risarcimento Assicurato SRL

GIESSE

Infortunistica Tossani

Alfero Merletti - Studio Legale

Scrigno del Cuore

Tanexpo, 7.8.9 aprile 2022