Il V Congresso nazionale di Federcofit

Fatti, non parole!

Una considerazione che è anche un auspicio: speriamo finalmente che dalle parole si passi ai fatti! Con questo stato d’animo abbiamo seguito la tavola rotonda sui nuovi ordinamenti legislativi svoltasi nell’ambito del V Congresso Nazionale di Federcofit andato in onda venerdì 8 giugno presso il Salone delle Fontane di Roma Eur.
I parlamentari che si sono avvicendati sul palco (i senatori Domenico Gramazio e Mario Mantovani e l’On. Luca Paolini) hanno utilizzato parole ed argomenti che hanno più volte strappato l’applauso alla platea, ma, a parte l’onesta considerazione di Mantovani (“Se vi fosse una reale volontà, potremmo approvare la Legge in pochissimi giorni”), non hanno fornito alcun elemento in grado di alimentare una concreta speranza sul fatto che la nuova normativa nazionale sulla funeraria possa vedere la luce in tempi ragionevolmente brevi. Più rassicurante il Consigliere Regionale Angelo Miele il quale ha garantito che, entro la fine del 2012, anche il Lazio avrà una propria legge che “sarà certamente all’avanguardia avendo recepito il meglio delle esperienze maturate da chi ha già legiferato in passato”. Staremo a vedere!
A fare da contraltare ai politici si sono succeduti alcuni funzionari (Liliana La Sala, della Direzione Generale del Ministero della Salute, e Vittorio Borghini, di Ama Cimiteri Capitolini) e i rappresentanti di molte espressioni del comparto (Guido Peagno della Federazione Italiana Cremazione, Sereno Scolaro di Sefit, Graziano Pelizzaro di Anusca, Gianni Gibellini, presidente di EFI – Eccellenza Funeraria Italiana, Nazareno Sorrentino di Assobronzi e Marco Ghirardotti di Assocofani) oltre naturalmente al Segretario Nazionale di Federcofit Giovanni Caciolli in veste di padrone di casa. Tutti hanno ribadito la necessità di poter disporre di una legge quadro moderna e snella, che uniformi procedure ed opportunità identiche su tutto il territorio nazionale, che risponda adeguatamente alle esigenze della collettività e alle richieste della parte sana delle singole categorie.
Molto applaudito l’intervento di Gianni Gibellini, presidente dell’Associazione Case Funerarie – Funeral Home, che ha illustrato come simili strutture “siano alla base di un reale sviluppo della professione che passa necessariamente attraverso la qualità dei servizi” e che ha caldeggiato la possibilità, “sulla scia di quanto accade nei Paesi più evoluti, di estendere alle imprese private la realizzazione di impianti di cremazione e, perché no?, anche di cimiteri. Il tutto nel segno della massima dignità e del più profondo rispetto nei confronti del defunto e con un attento ed efficace controllo da parte delle autorità competenti”.
Fatti e non parole sono gli obiettivi di Federcofit che, nel pomeriggio, ha celebrato il proprio Congresso Nazionale. In una atmosfera molto intensa in cui si è evidenziato, grazie anche ad una accurata scenografia e alla proiezione di un filmato istituzionale e di un reportage sulla recente udienza pontificia, un forte orgoglio di appartenenza, il Presidente Giuseppe Bellachioma ha esordito illustrando quanto svolto nell’ultimo biennio ed un programma di massima per gli anni a venire. Bellachioma ha evidenziato come Federcofit sia una realtà ormai consolidata su tutto il territorio nazionale, grazie anche al lavoro svolto dai rappresentanti locali che tanto si sono adoperati a tutela di tutte le Imprese associate. “La Federazione è seduta ai diversi tavoli che si occupano di ogni materia attinente la nostra attività: normative nazionali e regionali, problematiche di lavoro, aggiornamento e formazione professionale, certificazione di qualità. Siamo cresciuti molto e intendiamo continuare a crescere. Ma, per essere davvero forti e rappresentativi, è indispensabile trovare coesione e unità di intenti con tutte le espressioni del comparto. Fra i nostri obiettivi vi è anche quello di verificare se è possibile mantenere costante il dialogo ed il confronto e stabilire una solida intesa con le altre Organizzazioni, Feniof in particolare, in cui si riconoscono le Imprese Funebri private. Arrivare un giorno ad una Federazione unica è un mio vecchio pallino: per raggiungere questo traguardo siamo disposti anche a fare qualche passo indietro e ci aspettiamo di trovare in tutti altrettanta disponibilità e coerenza”. Il Presidente ha annunciato l’intenzione di dare vita ad un Consiglio Nazionale della Funeraria “al quale saranno invitati i delegati di tutte le forze che, a qualsiasi titolo, operano nel comparto funerario e cimiteriale italiano: con il loro contributo vorremmo elaborare proposte condivise che possano esprimere, in primis alle Istituzioni, la compattezza di un settore fondamentale della società contemporanea”.
Al tavolo dei relatori sedevano, oltre al Presidente e al Segretario Nazionale Giovanni Caciolli, il vice Presidente vicario Piero Spagnoli, uno dei padri nobili della Federazione, e i Presidenti regionali di Federcofit Toscana, Katia Catassi, e di Federcofit Lombardia, Cristian Vergani, due giovani che rappresentano la nuova classe dirigente e che hanno illustrato i risultati raggiunti nei rispettivi territori. Raccolto il saluto degli ospiti ed esauriti gli interventi dalla platea (molto apprezzati quelli di Giuseppe Ricci, presidente di Federcofit Campania, di Gianluca Corvatta, presidente di Federcofit Marche, e di Valter Fabozzi, presidente di Federcofit Lazio), si è proceduto alle modifiche statutarie (sostanziale la proroga a tre anni di tutte le cariche sociali), all’approvazione del Bilancio 2011 (non particolarmente brillante, ma scevro comunque dal destare preoccupazioni) e all’elezione del Comitato Esecutivo la cui lista, su proposta del Segretario Caciolli, è stata votata all’unanimità per alzata di mano. Identica procedura per l’elezione del Presidente che ha visto Giuseppe Bellachioma riconfermato per acclamazione per il prossimo triennio. Poi, a conclusione di una bella giornata, tutti a tavola per una sontuosa cena di gala offerta dai numerosi sponsor!
 
Carmelo Pezzino


Biemme Special Cars

Abbattitore Salme - Coccato e Mezzetti

GEM MATTHEUS - Creamazinoe animale

Rotastyle - L'arte del prezioso ricordo

STUDIO 3A - Risarcimento Assicurato SRL

GIESSE

Infortunistica Tossani

Alfero Merletti - Studio Legale

Scrigno del Cuore

Tanexpo, 7.8.9 aprile 2022