Un programma di Valeria Paniccia

Extraterreni

In onda su RaiSat Extra, giovedì 2 novembre 2006

Perdersi nelle città senza tempo e lasciarsi guidare da chi ha conosciuto sepolti che forse non sono mai morti. Extraterreni, la serie televisiva del canale televisivo RaiSat Extra, scritta e condotta da Valeria Paniccia, torna con una puntata speciale in onda alle ore 20,00 di giovedì 2 novembre, ricorrenza dei defunti, anticipatrice del nuovo ciclo di appuntamenti che la rete satellitare ha in programma a partire dal prossimo gennaio. Si tratta di un viaggio attraverso i cimiteri monumentali italiani e stranieri, giardini pieni di vita, di memoria e di emozioni a portata di mano, in compagnia di guide speciali che hanno conosciuto, o solo amato per affinità, le persone altrettanto speciali che ora vi riposano. Così può capitare che, passeggiando e leggendo una scritta sulla lapide, si apra un mosaico di biografie, informazioni, testimonianze, spezzoni di cinema, rari brani di repertorio che ci aiuteranno, forse, a riflettere sul senso della vita e a riconciliarci con l'idea della morte, ultimo tabù.
La puntata speciale di giovedì 2 novembre è girata al cimitero monumentale di Torino, protagonista Piero Chiambretti il quale, dopo aver visitato il sepolcro della "Melissa P. dell'Ottocento", come la chiama lui, alias Carolina Invernizio, racconta di quanto senta vicino la delusione di Fred Buscaglione sul successo che arriva dopo anni di gavetta e si abbandona a riflessioni sul calcio lungo il porticato che porta al Grande Torino e sulle proprie affinità con Erminio Macario. Davanti alla imponente statua di Brin, ministro e fondatore dell'Accademia Navale di Livorno, Chiambretti recita una poesia di Guido Gozzano dal titolo eloquente: "La differenza" (tra un uomo e un'oca sul pensiero della morte). Nei sotterranei del cimitero è Gianpaolo Ormezzano che ci guida in visita da ognuno di quei calciatori della mitica squadra. Con lui ci recheremo poi da De Amicis, Mario Soldati, Pastrone, l'inventore del kolossal, ma anche di una pomata contro i tumori della pelle, e dal tenore Francesco Tamagno che riposa nel monumento più alto di tutto il cimitero. Con Don Ciotti visiteremo Cesare Lombroso, Ferrante Aporti e Primo Levi.
Da gennaio 2007 con Gae Aulenti, per la prima volta al cimitero monumentale di Milano, visiteremo le ultime dimore di Anna Kuliscioff, Filippo Turati, Camilla Cederna e le sculture di Medardo Rosso e di Lucio Fontana. Con Luca Doninelli ci recheremo da Giorgio Gaber, Don Luigi Giussani e Alessandro Manzoni. In visita anche da Walter Chiari, Wanda Osiris, Gino Bramieri e Arturo Toscanini.
Pupi Avati alla Certosa di Bologna, ci guida da Carducci, Giorgio Morandi, Nicola Zanichelli, Farinelli, Mariele Ventre e Emanuel Carnevali, mentre Vito recita le poesie sulla morte scritte da Cesare Zavattini.
Al cimitero di Napoli, Santa Maria del Pianto, Toni Servillo fa da cicerone da Totò, Caruso, gli Scarpetta, i Viviani e Nino Taranto. Nella stessa puntata una visita anche ai grandi sepolti a Poggioreale.
Alle Porte Sante, il cimitero monumentale di Firenze, la guida è il politologo Giovanni Sartori in visita dal suo amico fraterno Giovanni Spadolini. E poi da Papini, Giusti, Rosai. Con Gabriele Lavia ci recheremo da Renzo Ricci e Tommaso Salvini. Con Don Marretti in visita da Collodi mentre Fra Bernardo ci porta dai fratelli Alinari, Pellegrino Artusi, Odoardo Spadaro e Vamba, il padre di Gianburrasca.
A Novodevichy (Mosca), Demetrio Volcic ci introduce ai misteri dell'anima russa. Senza dimenticare una visita speciale a Boris Pasternak nel piccolo cimitero di betulle a Peredelkino.
 
Claudia Grassi

Biemme Special Cars

Abbattitore Salme - Coccato e Mezzetti

GEM MATTHEUS - Creamazinoe animale

Rotastyle - L'arte del prezioso ricordo

STUDIO 3A - Risarcimento Assicurato SRL

GIESSE

Infortunistica Tossani

Alfero Merletti - Studio Legale

Scrigno del Cuore

Tanexpo, 7.8.9 aprile 2022