EXPOFUNER

L'EVOLUZIONE DELL'INDUSTRIA FUNERARIA in Portogallo

Si è da poco conclusa ad Oporto la terza edizione di EXPOFUNER, l'esposizione portoghese di arte funeraria, che per la seconda volta è stata ospitata dal moderno centro fieristico EXPONOR, attualmente considerato il più internazionale della penisola iberica.

Il salone ha mantenuto più o meno le stesse dimensioni dell'ultima edizione (l'area occupata non superava i 1500 metri quadrati).

Eppure è sempre interessante partecipare a questa manifestazione, dove si avverte il grande impegno dell'industria funeraria portoghese e degli organizzatori per rendere la loro fiera sempre ricca di novità e di stimoli, rispecchiando così l'evoluzione di questo settore e dell'intera industria del paese, che tende sempre più a raggiungere gli standard qualitativi europei.


Dalla voce dei rappresentanti delle associazioni portoghesi abbiamo avvertito una certa vena polemica nei confronti del governo, il quale, a detta loro, poco si interessa di questo settore che, oltre a soffrire di gravi lacune in campo legislativo, non riceve il dovuto sostegno per creare le strutture atte ad una adeguata formazione degli operatori nelle diverse discipline del campo funerario.

Da questa sensazione di inadeguatezza nasce la grinta con cui i portoghesi si stanno impegnando a sviluppare il settore dal punto di vista commerciale e della formazione ed EXPOFUNER si è eletta portavoce di queste esigenze proponendo incontri scientifici di rilievo e stimolanti confronti con le realtà degli altri paesi europei. Le presenze straniere, infatti, sono state discrete.

Tra gli italiani ricordiamo: CEABIS, CURTI, LASEF, LORANDI, OLIVETTI SCACF (rappresentate dai loro concessionari) e TANEXPO che continua la promozione dell'edizione 2002.

Nel suo stand sono stati inoltre festeggiati due importanti avvenimenti. Innanzitutto la legittimazione ufficiale di TANEXPO all'interno di FUNEXEUROPE, l'Associazione Europea degli Organizzatori Fieristici del settore funerario e cimiteriale.

Fino ad ora in FUNEXEUROPE la fiera italiana era stata rappresentata dalla FE.N.I.O.F., che aveva sì concesso il proprio patrocinio nelle passate edizioni, ma senza esserne l'ente organizzatore, né tanto meno possederne la titolarità. Il secondo avvenimento a cui abbiamo brindato è stata la presentazione di OLTRE MAGAZINE ad un pubblico internazionale: per la prima volta, infatti, la nostra rivista ha varcato la soglia di un salone europeo riscuotendo, dobbiamo confessarlo, un grande successo.

Tra i prodotti esposti, tutti per lo più di fattura portoghese e in qualche caso spagnola o francese, non ci sono state grandi novità, fatta eccezione per un nuovo articolo di produzione norvegese, rivoluzionario nel design e nel materiale completamente biodegradabile, di cui parliamo più appro- fonditamente nella rubrica News Prodotti.

Tra la visita all'esposizione, convegni scientifici, una divertente cena sociale e tour enogastronomici sulle rive del fiume Douro, la tre giorni portoghese si è svolta piacevolmente, grazie anche alla ospitalità degli organizzatori che ringraziamo per l'accoglienza e la simpatia dimostrataci.

 
Gabriella Ruffini

Biemme Special Cars

Abbattitore Salme - Coccato e Mezzetti

GEM MATTHEUS - Creamazinoe animale

Rotastyle - L'arte del prezioso ricordo

STUDIO 3A - Risarcimento Assicurato SRL

GIESSE

Infortunistica Tossani

Alfero Merletti - Studio Legale

Scrigno del Cuore

Tanexpo, 7.8.9 aprile 2022