Ghost (Fantasma)

C'è ancora qualcosa dopo?

Chiunque, almeno una volta nella vita, può dire di aver visto Ghost. L’esordio della pellicola è nel 1990, ma da allora, ogni anno, viene messa in onda dalla televisione italiana. Del resto, è un intramontabile cult, un sempreverde del cinema romantico che si divide tra mix comici, scene drammatiche ed una buona dose di soprannaturale.
Sam (Patrick Swayze) e Molly (Demi Moore) sono due giovani innamorati e felici. Ma una notte, in una strada deserta, quasi alla vigilia del loro matrimonio, accade l’irreparabile: un rapinatore portoricano armato uccide Sam. Che però non scompare: la sua presenza, per qualche ignoto motivo, continua ad aleggiare, un fantasma che vede e che sente tutto quello che gli accade intorno senza essere visto né udito. È uno spirito a cavallo di due dimensioni, condannato ad assistere impotente alla disperazione di Molly e al seppellimento del proprio corpo. Ma forte di questo vantaggio, inizierà ad indagare sulla propria morte e scoprirà il proprio assassino. Un inaspettato colpo di scena, certo, proprio l’ultima persona che pensava potesse essere. Non solo: anche la sua adorata Molly è in pericolo. Sam si rivolgerà allora ad una medium di colore, Oda Mae Brown (Whoopi Goldberg), l’unica che riesca a sentirlo, per comunicare con Molly e per riferirle quanto ha scoperto. Prima di lasciare definitivamente la sua amata, Sam avrà giustizia.
Ghost è un film leggero, ma astuto, che ha saputo portare sullo schermo per la prima volta il mondo dei fantasmi senza eccessive compiacenze horror. Una miscela ben congegnata di thriller e di sentimento, centrata su quell’elemento a cui siamo particolarmente affezionati, la morte. O meglio, la vita dopo la morte. Perché chiunque si sentirebbe sollevato nel sapere di avere ancora i propri cari vicino, di non poterli vedere ma di percepire la loro presenza accanto. Chiunque si sentirebbe sollevato nel sapere che c’è veramente qualcosa dopo, di avere un’ultima possibilità per rimediare agli errori commessi o un’ultima chance per concludere qualche manchevolezza. La morte assomiglia allora ad una cessazione momentanea del nostro essere, che si trova ad esistere ancora sotto forma di entità eterea, ma che non si dissolve completamente. E, nel film, l’entità eterea non è altri che il bellissimo e innamorato Patrick Swayze: come se la sua presenza potesse aumentare la speranza e la convinzione che tutto ciò che viene rappresentato sullo schermo corrisponda al reale. Del resto, solo una persona che esce da se stessa e che vive in un’altra dimensione può aver visto quello che altri facevano. La sceneggiatura dà grande supporto in questo senso, lasciando spazio ad una descrizione delle regole del soprannaturale e organizzando in modo coerente un universo di spiriti buoni e spiriti cattivi.
Responsabile del successo un cast di tutto rispetto, a cominciare dal tornado comico Whoopi Goldberg, premiata meritatamente con l’Oscar come migliore attrice non protagonista. E ancora Patrick Swayze, che rivela la propria malleabilità nel ricoprire differenti ruoli come il ballerino in Dirty Dancing e il fantasma innamorato in Ghost. Infine Demi Moore, tenera nelle sue lacrime e convincente nel ruolo di fidanzata-vedova, sbalestrata tra una bizzarra medium e amici doppiogiochisti. Vincitrice di un altro Premio Oscar per la migliore sceneggiatura originale di Bruce Joel Rubin, la pellicola, pur a distanza di anni, non perde un colpo.
 
Laura Savarino

GHOST (FANTASMA)
(Usa, 1990)
 
di Jerry Zucker
Durata: 122 minuti
Cast: Demi Moore, Patrick Swayze, Whoopi Goldberg, Tony Goldwyn, Rick Aviles, Vincent Schiavelli, Gail Boggs, Armelia McQueen, Stephen Root
 
 
CITAZIONI
 Darei qualunque cosa per poterti toccare un’altra volta!
(Sam)
 
Perché non mi dici “ti amo”?
Io te lo dico continuamente.
No: io dico “ti amo”, tu dici “idem”. Non è la stessa cosa!
(dialogo fra Molly e Sam)
 
Perché non ti trovi una casa da infestare?
(la medium Oda Mae Brown al defunto Sam)


Biemme Special Cars

Abbattitore Salme - Coccato e Mezzetti

GEM MATTHEUS - Creamazinoe animale

Rotastyle - L'arte del prezioso ricordo

STUDIO 3A - Risarcimento Assicurato SRL

GIESSE

Infortunistica Tossani

Alfero Merletti - Studio Legale

Scrigno del Cuore

Tanexpo, 7.8.9 aprile 2022