Carmelo Pezzino

Ancora una volta ci troviamo a dover parlare di un successo, quello di Tanexpo 2006, dato da tutti per scontato, ma che, nei numeri e nei significati, è andato ben al di là di ogni più ottimistica previsione.

L'aver raggiunto nuovi record nella partecipazione delle aziende, nei metri quadri occupati, nella presenza di visitatori italiani e stranieri provenienti da ben 47 Paesi di tutti i continenti, sarebbe di per sé esito già estremamente lusinghiero. Ma il senso compiuto di quanto Tanexpo rappresenti per il comparto funerario e cimiteriale a livello internazionale è dato dai risultati commerciali raggiunti da tutti gli Espositori, dalle novità di prodotto che hanno legittimato la preminenza del made in Italy, dalle occasioni di aggiornamento e di arricchimento professionale proposte, dalle forti valenze politiche che lì hanno finalmente preso concretezza e slancio.

Proprio su quest'ultimo punto vogliamo richiamare la vostra attenzione. A nessuno sarà sfuggito che, dopo una lunga assenza, Feniof sia ritornata ad essere uno dei protagonisti di Tanexpo dando così vita, con Federcofit, ad una piena rappresentatività della categoria. È evidente che, su alcuni argomenti, le due Federazioni abbiano posizioni o interpretazioni differenti, ma è altrettanto evidente che, perseguendo entrambe la tutela e lo sviluppo dell'imprenditoria funebre privata, molti siano i punti di contatto e gli obiettivi comuni.

Siamo sempre stati convinti che dal dialogo e dal confronto, portati avanti con coerenza e con senso di responsabilità, avrebbe potuto avere origine un percorso condiviso che, forte anche del sostegno di chi rappresenta il sistema produttivo, avrebbe costituito il passo fondamentale sulla strada del rinnovamento e di uno sviluppo moderno e consapevole. Così è stato. Tanexpo 2006 è stata l'occasione per avviare un tavolo di lavoro permanente che, alle due Federazioni e ad altri Organismi capaci di portare un proprio specifico contributo, ha già consentito l'elaborazione di un documento comune su alcuni punti strategici e programmatici.

Tanexpo ha ospitato il Terzo Congresso Nazionale di Federcofit nell'ambito del quale si è svolta l'Assemblea elettiva che, a suggello dell'ottimo lavoro svolto, ha visto riconfermati ai vertici della Federazione il Presidente Piero Maurizio Zaffarano, i vice presidenti Piero Spagnoli, Mario Sciannameo e Beppe Bellachioma, il Segretario Generale Giovanni Caciolli. Ad essi va il nostro fervido augurio, nel segno di una antica consuetudine e di un rapporto personale e professionale di grande stima e di profonda amicizia. Siamo certi che prestigiosi ed importanti traguardi potranno gratificare l'impegno che sapranno profondere, unitamente a tutti i componenti il Comitato Direttivo di Federcofit.

Mentre scriviamo queste note giungono le prime notizie su un nuovo, terribile attentato di cui sono rimaste vittime le forze italiane impegnate nella missione di pace a Nassirya. A questi Eroi dedichiamo un commosso pensiero, in ossequio ai sentimenti di giustizia, di umanità e di speranza che, con il loro lavoro e con il loro sacrificio, hanno voluto infondere al popolo iracheno.

Buona lettura a tutti!

 

 
Carmelo Pezzino

Biemme Special Cars

Abbattitore Salme - Coccato e Mezzetti

GEM MATTHEUS - Creamazinoe animale

Rotastyle - L'arte del prezioso ricordo

STUDIO 3A - Risarcimento Assicurato SRL

GIESSE

Infortunistica Tossani

Alfero Merletti - Studio Legale

Scrigno del Cuore

Tanexpo, 7.8.9 aprile 2022