Carmelo Pezzino

L'inizio di un nuovo anno, per consuetudine, si accompagna per ciascuno di noi alla elaborazione di nuovi progetti da realizzare e alla identificazione di quelli che, idealmente, saranno gli obiettivi da perseguire.

Non ci siamo sottratti a questo esercizio e, non potendo ancora rivelarvi completamente quanto, essendo in cima alla lista dei nostri desideri, mai è stato così vicino a concretizzarsi, ci limitiamo oggi a proporvi la rinnovata veste grafica di Oltre Magazine e l'interessante abbinamento con la Lettera del Presidente di Federcofit, anch'essa rivisitata in forma inedita. In attesa che altri autorevolissimi soggetti vogliano compiere quel piccolissimo passo che ancora li separa dal prendere parte come protagonisti ad un progetto globale di comunicazione per la funeraria che porterebbe un gran bene all'intero sistema.

Scriviamo queste note a poche ore dalla discussione in Aula al Senato della nuova Legge nazionale di principio che, già calendarizzata nei giorni scorsi, ha visto rinviare il voto ad una delle ultime sedute dell'attuale legislatura. Non riteniamo azzardata l'ipotesi di una approvazione della Legge, anche se il contenzioso fra i diversi schieramenti politici nasconde, in ogni momento ed in ogni occasione, insidiosi tranelli. Ma vogliamo avere fiducia nel senso di responsabilità delle donne e degli uomini che gli Italiani hanno chiamato a rappresentarli ai più alti livelli e crediamo che i nostri Senatori non si lasceranno sfuggire l'occasione di rispondere positivamente ad una forte esigenza sociale e vareranno un provvedimento che, sulla materia trattata, collocherebbe il nostro Paese nel novero di quelli più evoluti. Quando ci leggerete il verdetto sarà già stato emanato. E ci auguriamo davvero di poter commentare, il prossimo mese, una svolta determinante per il sistema funerario e cimiteriale italiano. Sarebbe grave dover ricominciare tutto daccapo, in una alternanza di speranze e di delusioni che testimonierebbe lo scarso rispetto delle più alte Istituzioni nei confronti del nostro settore. Anche se resterebbero comunque spalancate le porte delle Legislazioni Regionali.

Pochi, pochissimi giorni ci separano ormai dal momento in cui, a Modena, verranno aperti i cancelli di Tanexpo 2006. È questo l'appuntamento sul quale tutti - produttori, operatori funerari, istituzioni e organizzazioni di categoria - sono ormai concentrati perché possa ancora una volta dimostrare di essere, come è, il vero punto di riferimento per la funeraria internazionale. E se davvero tutti saranno presenti, Tanexpo 2006 avrà raggiunto un ulteriore obiettivo e rappresenterà simbolicamente la ripartenza verso un futuro pregno di armonia, di coesione, di concreto e reale sviluppo.

Buona lettura a tutti!

 
Carmelo Pezzino

Biemme Special Cars

Abbattitore Salme - Coccato e Mezzetti

GEM MATTHEUS - Creamazinoe animale

Rotastyle - L'arte del prezioso ricordo

STUDIO 3A - Risarcimento Assicurato SRL

GIESSE

Infortunistica Tossani

Alfero Merletti - Studio Legale

Scrigno del Cuore

Tanexpo, 7.8.9 aprile 2022