Carmelo Pezzino

“Guardare la morte con nuovi occhi”: questo è il leitmotiv di TanExplora, un format collegato a Tanexpo 2012 orientato all’opinione pubblica che avrà luogo, in contemporanea con la rassegna, nella prestigiosa cornice di Palazzo Re Enzo, nel cuore di Bologna. Abbiamo sempre sostenuto che, sui temi attinenti la morte, fosse indispensabile dare al cittadino una informazione corretta fornendogli tutti gli strumenti che, nel momento in cui si sarebbe dovuto confrontare con l’evento luttuoso, lo avrebbero potuto aiutare a scegliere, nel segno della trasparenza e senza incorrere in condizionamenti esterni, spesso deleteri, le buone prassi cui ottemperare.Tanexplora intende quindi aiutare ciascuno di noi a indagare l’ultimo atto della nostra vita sotto molteplici punti di vista, senza pregiudizi e senza tabù. E lo vuol fare con leggerezza e con rigore scientifico approfondendo le tematiche del lutto ed esplorandole attraverso sguardi differenti che spaziano dagli aspetti psicologici, sociologici ed artistici a quelli giuridici e legislativi.
Informazione, arte e discussione saranno i tre canali tematici attraverso i quali si articolerà un percorso che si propone di offrire spunti di concreto interesse a un pubblico assolutamente eterogeneo. Verranno allestiti desk in cui sarà possibile reperire una informazione ampia ed esauriente su ogni argomento connesso alla fine della vita: saranno presenti rappresentanti delle istituzioni cittadine, delle associazioni di categoria, delle strutture cimiteriali, delle diverse confessioni religiose, delle organizzazioni assistenziali per l’elaborazione del lutto. Inoltre si potranno conoscere meglio, e in dettaglio, le attività di enti e di associazioni che si occupano della donazione degli organi o di assistenza per i malati terminali. Nella giornata di sabato, secondo un calendario prestabilito che presto verrà reso noto, verrà messo in atto un confronto con gli esperti nelle diverse materie per ottenere risposte chiare ad ogni quesito posto.
Non mancheranno momenti di discussione fra professionisti: il Dipartimento di Architettura e Pianificazione Territoriale dell’Università di Bologna coordinerà un incontro interdisciplinare sulle evoluzioni contemporanee nell’architettura cimiteriale e sulla ricerca relativa agli spazi per la ritualità funebre; e, sulla ritualità nella società contemporanea, è previsto un apposito approfondimento che vedrà protagonisti esponenti della comunità scientifica, delle istituzioni religiose e delle categorie professionali interessate.Espressioni delle diverse arti, tutte in qualche modo legate al tema della morte, si susseguiranno nei tre giorni: proiezioni cinematografiche, esibizioni musicali e teatrali, presentazioni di libri, una mostra fotografica sull’architettura cimiteriale. Tutto ciò in una scenografia arricchita da una performance artistica che prevede la comparazione fra passato e futuro nello svolgimento di un corteo funebre e la proiezione, sulla facciata di Palazzo Re Enzo, di scatti fotografici ispirati alla entità incorporea dell’anima.Una iniziativa inedita, dunque, che riteniamo possa catalizzare l’attenzione della città e che conferma ancora una volta, se mai ce ne fosse ancora bisogno, la capacità di Tanexpo nel saper proporre, ad ogni edizione, progetti innovativi e all’avanguardia.Buona lettura a tutti!

 
Carmelo Pezzino


Biemme Special Cars

Abbattitore Salme - Coccato e Mezzetti

GEM MATTHEUS - Creamazinoe animale

Rotastyle - L'arte del prezioso ricordo

STUDIO 3A - Risarcimento Assicurato SRL

GIESSE

Infortunistica Tossani

Alfero Merletti - Studio Legale

Scrigno del Cuore

Tanexpo, 7.8.9 aprile 2022