Carmelo Pezzino
Il recente accordo sottoscritto fra la Scuola Superiore di Formazione per la Funeraria e Terracielo Funeral Home per fare della struttura modenese, così come già in essere da alcuni mesi per la Casa Funeraria San Siro di Milano, una sede operativa per lo svolgimento di Corsi di Formazione Specialistica consentirà ai moltissimi iscritti di osservare da vicino cosa si intende per “eccellenza” nella organizzazione e nella gestione dei servizi secondo le concezioni più moderne.
Checché ne dica una opinione pubblica spesso informata male o pretestuosamente dai mezzi di comunicazione, gli Operatori italiani, nella loro parte sana che è la stragrande maggioranza, conoscono perfettamente il significato delle “onoranze funebri” e si adoperano con grande professionalità e con profondo senso etico per supportare le famiglie nell’omaggio al defunto, nella celebrazione del ricordo e della memoria, nei primi processi psicologici della elaborazione individuale e collettiva del lutto.
Le nuove opportunità previste dagli ordinamenti legislativi regionali consentono ai professionisti più consapevoli di espletare il proprio compito assecondando in misura sempre maggiore le più evolute istanze sociali. La Formazione Specialistica sviluppa esperienze che, attraverso nuovi strumenti operativi, completano il bagaglio di conoscenze individuali: poterne fruire in un ambito estremamente qualificato e attraverso le competenze di docenti la cui autorevolezza scientifica è riconosciuta a livello internazionale è garanzia di una maggiore professionalità e della assoluta qualità delle prestazioni e dei servizi erogati.
A proposito di qualità e di professionalità: se è vero quanto ci è stato riferito da fonti che riteniamo assolutamente attendibili, ci domandiamo quali garanzie su questi temi possano essere offerte da una manifestazione fieristica, quella in programma nella capitale per intenderci, che dopo avere cambiato più volte le date di svolgimento offre oggi ad alcune aziende produttrici legate ad una Associazione di categoria uno spazio espositivo di 50 metri quadrati a soli 1.000 euro. Il tutto in un contesto ancora molto confuso visto che, a poco più di un mese dall’inizio della rassegna, sul sito internet della stessa ancora non è dato conoscere l’elenco degli espositori o il programma di convegni che, a detta degli organizzatori, dovrebbero rappresentare momenti estremamente importanti per l’intero settore.
Saremo probabilmente accusati di voler portare acqua al nostro mulino, quello di Tanexpo, ma riteniamo che sia legittimo e doveroso, anche a tutela di un sistema produttivo “disturbato” da una proliferazione di proposte improvvisate e dagli effetti destabilizzanti, manifestare pensieri che molti, nel comparto, condividono e che altri, per interesse di parte o forse perché vincolati da contratti pubblicitari, troppo spesso dimenticano di rendere pubblici.
Buona lettura a tutti!

 
Carmelo Pezzino


Biemme Special Cars

Abbattitore Salme - Coccato e Mezzetti

GEM MATTHEUS - Creamazinoe animale

Rotastyle - L'arte del prezioso ricordo

STUDIO 3A - Risarcimento Assicurato SRL

GIESSE

Infortunistica Tossani

Alfero Merletti - Studio Legale

Scrigno del Cuore

Tanexpo, 7.8.9 aprile 2022