Carmelo Pezzino
Troverete questo mese sulla nostra rivista ben tre articoli dedicati, nell'apposita rubrica, a Fiere svoltesi quasi contemporaneamente in tre diversi Paesi, e questo ci dà lo spunto per alcune considerazioni che vorremmo sottoporre alla vostra attenzione.
E' evidente il peso che il settore funerario e cimiteriale esercita sulle singole economie nazionali, visto il proliferare un po' ovunque di manifestazioni specifiche che, come sempre, sono il primo e più attendibile segnale di un mercato vivace, in crescita, attento a cogliere ogni innovazione ed a sfruttare al meglio tutte le proprie potenzialità.
Ciò, come possiamo verificare direttamente in Italia, avviene in un contesto generale dove, a parte i Paesi più evoluti che vi hanno provveduto per tempo, si stanno emanando normative precise su tutti i temi attinenti il mondo funerario e cimiteriale.
Inoltre, e anche questo possiamo verificarlo direttamente ogni giorno, il prodotto italiano viene enormemente considerato in tutto il mondo, per la accurata qualità di realizzazione, per il particolare design, un po' meno, forse, per il rapporto qualità/prezzo che patisce insidiosi raffronti con quanto proviene da Paesi emergenti dove il costo del lavoro e gli oneri fiscali appesantiscono in misura minore il mondo imprenditoriale.

Questa posizione di preminenza del made in Italy va quindi difesa e consolidata con grande determinazione e, in un mondo che sempre più tende alla globalizzazione, va supportata con azioni di marketing e di promozione o con operazioni commerciali che ci consentano non solo di restare ancorati a quanto di buono già è stato costruito, ma di poter penetrare con efficacia i nuovi mercati.
In questo ruolo di ambasciatore nel mondo del comparto funerario e cimiteriale italiano ottimi risultati sta riscotendo Tanexpo che, da tempo, è sempre presente con un proprio stand a tutte le manifestazioni di settore e che, oltre a promuovere direttamente la rassegna modenese, funge, di fatto, da promoter per tutta l'imprenditoria italiana.
Ed i frutti di questo lavoro si stanno raccogliendo copiosi: non solo mai come il prossimo anno sarà consistente la partecipazione a Tanexpo di espositori e visitatori stranieri, ma importanti accordi commerciali si sono potuti concretizzare, per molte aziende italiane, in Paesi poco o per nulla considerati.

Chi si rivelerà più lungimirante ed intraprendente saprà aprirsi nuove, importanti strade che porteranno più posti di lavoro, maggiore benessere economico e, non dimentichiamolo, una maggiore affermazione della nostra professionalità, cosa di cui dobbiamo andare legittimamente fieri.

Buona lettura a tutti!
 
Carmelo Pezzino

Biemme Special Cars

Abbattitore Salme - Coccato e Mezzetti

GEM MATTHEUS - Creamazinoe animale

Rotastyle - L'arte del prezioso ricordo

STUDIO 3A - Risarcimento Assicurato SRL

GIESSE

Infortunistica Tossani

Alfero Merletti - Studio Legale

Scrigno del Cuore

Tanexpo, 7.8.9 aprile 2022