le urne cinerarie di valbrenta new design

Un lungo cammino creativo ed un itinerario filosofico unico

il mistero del cosmo e la spiritualità dei simboli legati alla conoscenza artistica e al lavoro sui materiali. con un occhio sempre attento alla tecnologia.

Idee e creatività, per un ponte fra la terra e il cielo. Progetti per raccontare un pensiero, eredità della memoria. Legno prezioso che quasi diventa una mano morbida e stilizzata ad accogliere una sfera di vetro. E ancora il vetro di Murano in fusione con polveri di oro, di platino e d'argento per un "meteorite" che sa di ultraterreno. Oppure una sfera di acciaio tutta blu trattata con alte tecnologie, laccata a fuoco nei forni e sorretta da un incrocio di supporti leggeri. Una piramide che svetta verso l'alto. Con urne cinerarie dal design particolare, permeate di una simbologia legata all'universo e alla creazione, Valbrenta New Design ha regalato ai visitatori di Tanexpo 2006 e agli addetti ai lavori intense emozioni e la più elevata rappresentazione dell'arte funeraria.

"Valbrenta New Design è un'azienda familiare da più generazioni, specializzata nella progettazione, nel design e nella produzione di articoli d'alta gamma, soprattutto in legno abbinato ad altri materiali pregiati".

Laura Mocellin è l'artefice dell'approdo al mondo funerario, grazie ad una vicenda di vita che l'ha portata ad occuparsi di arte e di design, maturando una spiccata propensione per gli studi sociologici e antropologici. Ha diretto per dieci anni una galleria d'arte a Verona.

"Lo studio dell'oggetto artistico funebre, dal monumento all'urna, dall'arte in bronzo alla scultura, è uno studio che mi riguarda da sempre e che ho seguito con un interesse preciso, visitando i cimiteri monumentali d'Italia per approfondire la conoscenza dei meravigliosi manufatti artistici che rappresentano la nostra storia e la nostra tradizione. Mi riferisco in particolare ai periodi romano, etrusco e soprattutto rinascimentale, senza dimenticare gli scultori del Novecento e gli artisti contemporanei".

Da questo back ground e dal desiderio di cimentarsi è nato un affascinante progetto artistico.

"In occasione di un viaggio negli Stati Uniti mi ha incuriosito l'approccio degli americani al mondo del caro estinto, un approccio completamente diverso dal nostro, scevro da ogni pregiudizio e basato ad esaltare, in eguale misura e con serietà, le valenze sociali e commerciali. Ha preso corpo, così, l'idea di iniziare a produrre urne cinerarie caratterizzate da un preciso gusto estetico. Una sfida intrigante, per scrivere una pagina diversa creando un collegamento tra la vita e la morte, tappe di un unico itinerario che, ce lo hanno insegnato tutti i grandi filosofi della storia, ha un principio, una durata e un epilogo".

La sensibilità di Laura ha trovato il naturale compendio nella creatività di un famoso designer, Mario Vianello, che da più di venti anni condivide il percorso dell'azienda vicentina. A Vianello si devono anche i progetti delle urne presentate all'evento speciale di Tanexpo 2006, la Mostra sulla innovazione e il design di cofani funebri ed urne cinerarie, ispirati ai concetti di sfera, di tondo, di cerchio ed agli archetipi dell'anima e del movimento immutabile del cosmo.

"È stato un cammino interessante che mi ha insegnato moltissimo, da un punto di vista umano e professionale, attraverso lo studio della simbologia dell'oggetto nei suoi aspetti filosofico-religiosi e la conoscenza e l'analisi specifica sulla qualità dei materiali. Abbiamo scelto materiali pregiati e preziosi, poi ci siamo addentrati nello sviluppo della parte più difficile, quella tecnologica e degli impianti per la produzione. Un lavoro complesso e stimolante che ha richiesto anche grandi investimenti economici".

Nelle vostre collezioni non vi è nulla di casuale.

"Parlare di ciò che lega la vita alla morte è quanto di più delicato e complesso esista. Il nostro approccio al mistero della creazione e del cosmo rappresenta una idea di base strettamente legata alla spiritualità dell'essere umano, sempre alla ricerca di una soluzione all'enigma dell'esistenza, dalla nascita alla morte. Tutto si lega insieme. Attraverso l'arte e la materia vogliamo rappresentare simbiosi fra l'urna cineraria e il vissuto dell'individuo. Ci addentriamo nel senso di religiosità, nel Tempo, nella essenza della Divinità, nell'Alfa e nell'Omega, nel principio e nella fine. Dalle acque primordiali all'eterno ciclo delle rinascite. È con questo spirito che lavoriamo perché l'urna non sia un oggetto inerte, ma rappresenti davvero ciò che resta di una esistenza".

 
Nadia Grillo


Biemme Special Cars

Abbattitore Salme - Coccato e Mezzetti

GEM MATTHEUS - Creamazinoe animale

Rotastyle - L'arte del prezioso ricordo

STUDIO 3A - Risarcimento Assicurato SRL

GIESSE

Infortunistica Tossani

Alfero Merletti - Studio Legale

Scrigno del Cuore

Tanexpo, 7.8.9 aprile 2022