Cosa sono e a che cosa servono

LE AGENZIE DI RATING

Negli ultimi tempi televisione, radio e quotidiani utilizzano sempre più spesso termini quali agenzie di rating, declassamento, default, downgrade e così via.
Le agenzie di rating nascono agli inizi del 1900 dall’esigenza di fornire informazioni chiare su società, quotate e non, per comprenderne l’affidabilità economica e finanziaria. Semplificando: attraverso complessi algoritmi le società di rating analizzano la struttura della società e la sua capacità di garantire un ritorno sull’investimento fatto. Quando una società o una nazione ha il valore massimo di rating, cioè AAA, significa che è quasi impossibile che fallisca, che investire su di essa è una garanzia quasi certa e che si avrà un ritorno del capitale investito. Le più grandi società di rating mondiali sono Standard & Poor’s, Moody’s e Fitch Rating; di seguito viene riportata la tabella di raccordo tra le diverse classificazioni ed il loro significato.

Significato

Standard & Poor’s

Fitch

Moody's

Massima sicurezza del capitale.

AAA, AAA-

AAA

Aaa

Rating alto. Qualità più che buona

AA, AA-, AA+

AA, AA-, AA+

Aa, Aa1, Aa2, Aa3

Rating medio-alto. Qualità media

A, A-, A+

A, A-, A+

A, A1, A2, A3

Rating medio-basso. Qualità medio-bassa

BBB, BBB-, BBB+

BBB, BBB-, BBB+

Baa, Baa1, Baa2, Baa3

Area di investimento. Speculativo

BB, BB- BB+

BB, BB- BB+

Ba, Ba1, Ba2, Ba3

Altamente speculativo

B, B-, B+

B, B-, B+

B, B1, B2, B3

Rischio considerevole

CCC, CCC-, CCC+

CCC, CCC-, CCC+

Caa, Caa1, Caa2, Caa3

Estremamente speculativo

CC, CC-, CC+

CC, CC-, CC+

Ca

Rischio di perdere il capitale

C

C, C-, C+

C

Default effettivo o annunciato

DDD

DDD

DDD

DD

DD

DD

D

D

D


Quando aumenta il rischio di insolvenza di una nazione o di una società aumenta anche il tasso di interesse che il mercato, ovvero gli investitori, richiede per fare questo investimento. Mettiamo il caso che si voglia investire il proprio denaro su una obbligazione e che si debba scegliere tra una obbligazione tedesca (bund), che ha un tasso di interesse ad esempio del 3% e rating AAA, e una obbligazione spagnola, che ha lo stesso tasso di interesse ma rating AA: chiaramente si preferirà investire nella obbligazione tedesca che ha un rating più alto e che garantisce in misura maggiore di non perdere il proprio investimento. Per questo motivo la Spagna per vendere le proprie obbligazioni dovrà alzare il proprio tasso di interesse portandolo ad esempio al 4%.
Attualmente i mercati sono molto attenti al differenziale (spread) tra i rendimenti delle obbligazioni tedesche (bund) e quelli delle obbligazioni italiane (BTP): più è alto lo spread, più alti saranno gli interessi che l’Italia dovrà pagare e, di conseguenza, maggiore sarà il rischio di insolvenza da parte dell’Italia.
Da quanto sopra, si può comprendere l’importanza del rating per ciascuna nazione e la gravità di un declassamento. I problemi più consistenti emergono quando il tasso di interesse diventa troppo alto e lo stato non è più in grado di coprire gli interessi e i debiti che ha contratto: in questo caso la nazione che non è più in grado di pagare va in default, ovvero fallisce. Un esempio clamoroso è accaduto anni fa con i bond argentini in cui lo stato non è più riuscito a pagare i debiti che aveva contratto e gli investitori hanno perso molto dei loro patrimoni.
In Italia attualmente il rating Standard & Poor’s è sceso ad A, il che significa che il rischio di insolvenza è pari allo 0,07%, contro lo 0,03% della Spagna (rating AA) e lo 0,01% della Germania (rating AAA), mentre la Grecia ha un rischio di insolvenza molto alto pari al 16% (rating CC).
 
Claudio Leuzzi


Biemme Special Cars

Abbattitore Salme - Coccato e Mezzetti

GEM MATTHEUS - Creamazinoe animale

Rotastyle - L'arte del prezioso ricordo

STUDIO 3A - Risarcimento Assicurato SRL

GIESSE

Infortunistica Tossani

Alfero Merletti - Studio Legale

Scrigno del Cuore

Tanexpo, 7.8.9 aprile 2022