AF di Giuliano Marini

Tutti conosciamo Archimede Pitagorico, il celebre personaggio della Disney, il genio delle invenzioni che gira sempre accompagnato dalla lampadina Edy. In pochi conoscono il vero Archimede, il matematico siracusano.

La storia racconta che nel 212 a.C., dopo un assedio durato alcuni anni, i romani espugnavano Siracusa, città greca alleata con i cartaginesi.
Durante l'assedio, avevano dovuto combattere contro una serie di inusitate macchine belliche, che la tradizione ha ingigantito: una mano di ferro che stritolava le navi, catapulte che lanciavano frecce e pietre, uno specchio che condensava i raggi solari e inceneriva a distanza.

Dietro questi ordigni c'era la mente di uno dei più grandi scienziati dell'antichità, uno dei pochi il cui nome sia conosciuto al grande pubblico, Archimede.

Il comandante romano, Marcello, che pensava di poter utilizzare le invenzioni del siracusano a beneficio della potenza bellica romana, aveva ordinato di risparmiargli la vita. La sorte volle diversamente: al soldato che lo aveva trovato intento a disegnare figure geometriche sulla sabbia, e che gli aveva chiesto chi fosse e cosa facesse, Archimede rispose "stai attento, non sciupare i miei disegni". Il valoroso ma impaziente milite mise termine alla conversazione con un colpo di spada.

Esiste un Archimede anche nel mondo cimiteriale e funerario.
Lo conoscete sicuramente, ha già inventato di tutto, il suo nome è Giuliano Marini.
In un primo momento quasi non credevamo alle nostre orecchie, poi abbiamo cominciato a scrivere ed elencare le numerose idee che lui, l'Archimede del terzo Millennio, ci andava descrivendo.

Siamo partiti con l'osservare il suo principale prodotto: il Kit di lusso per la chiusura dei cofani, dotato di saldatore per stagnare con punta speciale che non ha bisogno di manutenzione, di flaconi per acido e prodotti di saldatura; ci siamo fatti raccontare delle colle per imbottiture a sacco, del cofanetto con le 48 fedi di varia misura, delle lampade a batteria funzionanti secondo il principio delle fibre ottiche.
Abbiamo visto il pantografo automatico P1, che lui dice essere il più piccolo al mondo e viene utilizzato prevalentemente per incidere anelli.
In realtà la prima invenzione del signor Marini, quando vent'anni fa iniziava la sua attività, era stato un cofano in plastica, richiestogli da un comune campano per i morti del terremoto dell'Irpinia; poi era passato alla produzione di coprifossa in materiale plastico, e ancora il tombalino, il loculo autocentrante in alluminio anodizzato, fino alla comoda valigetta con lo sterilizzatore e neutralizzatore di odori per la stanza, e quello per il carro funebre.

Che effetto le fa essere chiamato l'Archimede del settore?
"Se proprio devo essere paragonato a qualcuno, vorrei essere come Leonardo da Vinci; ad ogni modo gli inventori sono sfortunati: - mi dice accentuando la sua simpatica cadenza veneta investono soldi per creare le loro macchine e nella migliore delle ipotesi, se tutto va bene, cioè se le invenzioni sono comprese, c'è qualcun altro che si prende i meriti ed il guadagno".

Le due invenzioni che più di tutte ci hanno convinti ad assegnare a Giuliano Marini il soprannome di "Archimede" o, come lui preferisce, di "Leonardo", sono l'espositore elettronico ed il computer-banco firme.
In particolare l'espositore elettronico potrebbe essere usato anche in altri settori oltre a quello cimiteriale e funerario. Si tratta di un vero e proprio computer che permette di leggere informazioni dallo schermo che vengono ovviamente inserite a distanza. Abbiamo provato ad immaginarlo alle pareti di una farmacia ad indicare gli orari di apertura della stessa farmacia o di quelle vicine, presso una agenzia di viaggi a segnalarci gli orari degli ultimi treni in partenza, anche a serrande abbassate, davanti ad un tabaccaio a segnalarci, in tempo reale, gli ultimi numeri estratti del concorso superenalotto, e, infine, davanti ad una agenzia di onoranze per elencarci i morti della giornata o, se crediamo, per leggere i necrologi fatti da amici e parenti del defunto, o ancora la storia del personaggio.
Marini propone di sostituire anche il banco firme con il più moderno computer, che avrebbe il vantaggio di permettere a quanti non trovano posto in chiesa di assistere alla funzione da fuori, grazie ad una telecamera posizionata sulla bara in maniera tale da farci vedere anche la salma.

Signor Marini, quale è il prodotto che più vende?
"La punta per stagnare è il mio vero prodotto. E' sicuramente fra i più cari in commercio, ma è qualitativamente il migliore. Le invenzioni sono esche, se lei viene a visitare il mio laboratorio vedrà quanta attenzione e quanta passione io dedichi alla cura tecnologica dei miei prodotti: ho un reparto chimico, uno di analisi e controllo, uno meccanico ed infine quello dedicato all'elettronica".

Come reagiscono i clienti quando racconta delle sue invenzioni?
"Sanno che la mia fantasia non ha limiti e vogliono essere a conoscenza di tutte le mie nuove creazioni".

Ricorda qualche simpatico giudizio pronunciato sul suo conto?
"La più simpatica definizione la diede un giornalista del quotidiano La Repubblica di Bologna quando nel 1987, durante un convegno, definì la AF di Marini come il pret-à-porter per l'eternità.

ARCHIMEDE PITAGORICO (USA 1952)

Archimede è un vero genio delle invenzioni, che studia, costruisce e spesso collauda nel suo laboratorio posto alla periferia di Paperopoli. La fisica e la matematica per lui non hanno misteri, al punto che, all'occorrenza, Archimede riesce persino a sovvertirne le leggi. Tale e tanta è la sua confidenza con formule e teoremi. Spesso le sue sofisticate invenzioni finiscono per cacciarlo in un mare di guai. Errore di calcolo? Oh, no. La colpa è del mondo che non è ancora pronto a ricevere tanta geniale arditezza
 
Marina Piantoni

Biemme Special Cars

Abbattitore Salme - Coccato e Mezzetti

GEM MATTHEUS - Creamazinoe animale

Rotastyle - L'arte del prezioso ricordo

STUDIO 3A - Risarcimento Assicurato SRL

GIESSE

Infortunistica Tossani

Alfero Merletti - Studio Legale

Scrigno del Cuore

Tanexpo, 7.8.9 aprile 2022